Il nuovo ponte sul torrente Albirola ha riunito la Valle

0
1313

C’erano tutti i sindaci del territorio o i loro rappresentanti, il presidente della Provincia Gianfranco Baldi, il vice prefetto Paolo Ponta,  i carabinieri, la protezione civile, tutti presenti  all’inaugurazione del ponte sul torrente Albirola, inaugurato questa mattina, dopo che, il vecchio ponte, risalente al 1912 è stato demolito a  settembre dello scorso anno, causa di gravi problemi strutturali.

Il primo cittadino di Albera Ligure,  Renato Lovotti, nel suo discorso ha ringraziato la Provincia per aver finanziato l’opera, le aziende costruttrici per la consegna in tempi stabiliti  si è scusato con gli abitanti e con tutti coloro che frequentano la Val Borbera, per i disagi che il rifacimento dell’opera ha procurato, ringraziandoli per la pazienza dimostrata. Ha ricordato l’importanza di questo ponte, parte integrante della strada provinciale 140 che collega i comprensori comunali di Cabella, Carrega, l’abitato di Albera e le sue frazioni.

Un grazie lo ha rivolto il presidente Baldi, al sindaco Renato Lovotti, per aver richiesto la costruzione del guado: “Un atto coraggioso  – ha sottolineato Baldi – si è assunto una grande responsabilità, noi avevamo già predisposto il percorso alternativo” . Il presidente si riferiva al lunghissimo giro dell’oca che avrebbe costretto quanti abitano al di là del ponte, a trasferirsi per il periodo dei lavori.

Una testimonianza d’affetto alla Val Borbera dal vice prefetto Ponta : “Io sono novese, – ha detto – ma in questa valle ho trascorso tanti estati , ma soprattutto mi ha rapito il cuore”. Riferendosi chiaramente  alla moglie che è originaria di Dova.

Infine la benedizione di padre Dante, il taglio del nastro simbolicamente affidato a Silvia, la bella proprietaria del bar del Ponte e il brindisi.

Un servizio sul ponte andrà in onda questa sera su rai3 al tg regionale.

Una bella giornata  per la Val Borbera, non solo dal punto di vista atmosferico, che già aiuta, ma soprattutto perché ora la Valle è nuovamente unita.