“In questo mondo”, le Terre del Giarolo incontrano la regista Anna Kauber

    Il film vincitore di tanti premi sarà proiettato sabato 24 e venerdì 30 agosto

    0
    241

    E’ grazie a “Residenze d’artista”, il progetto nato per valorizzare i territori marginali, unendo arte e natura, che questa estate la Val Borbera ha ospitato la scrittrice Ester Armanino, autrice di  “Storia naturale di una famiglia” che ha vinto numerosi premi e del romanzo “L’arca” edito da Einaudi. Nel corso del suo soggiorno la Armanino ha emozionato il numeroso pubblico, in modo particolare pubblico femminile, che emozionato con i suoi racconti e durante i laboratori di scrittura che si sono tenuti in Biblioteca a Cabella Ligure.

    Ora in Valle arriva un’artista eclettica, Anna Kauber, scrittrice, paesaggista e regista, il suo docu-film “In questo mondo” ha vinto il premio Torino Film Festival, il premio speciale alla 67ma edizione del Trento Film Festival, e inoltre i premi:: Gavioli, Ambasciatrici del territorio 2019, ExtraDocFestival di Cinema 2019 al Maxxi di Roma, oltre a vari riconoscimenti italiani e stranieri. Insomma un capolavoro, questo film che sarà proiettato sabato 24 agosto, al Parco Mongiardino e venerdì 30 agosto a Cabella Ligure.

    Il film nasce dall’esperienza diretta di Anna Kauber che ha percorso 17 mila chilometri tra le montagne italiane per incontrare le donne pastore, donne che hanno scelto di vivere in luoghi espressione di un global-trend di spopolamento che caratterizza Alpi e Appennini.

    In due anni ha realizzato più di 100 interviste a donne di età compresa tra i 20 e i 102 anni, che hanno raccontato la loro vita, i loro sogni, il loro lavoro, i loro legami e le difficoltà. Come spiega la presentazione del film: “Le donne pastore impegnate quotidianamente nella loro attività vivono spesso sole, ma anche con compagni e con la loro famiglia, pienamente coinvolte nelle attività sociali ed economiche della comunità in cui vivono. Il film racconta queste donne attraverso la personale esperienza della regista che ha vissuto con loro per qualche giorno, immergendosi profondamente nella loro quotidianità. I legami di amicizia e affetto che si creano diventano la linea narrativa, intima e spontanea, che introduce alle motivazioni delle protagoniste, alle difficoltà incontrate e alle soddisfazioni ricavate”.

    Anna Kauber,  lunedì 26 agosto alle 17.30, parteciperà  alla tavola rotonda “La montagna al femminile: la terra da curare”, che si terrà a Palazzo Spinola di Rocchetta Ligure. A raccontare le loro esperienze, nel corso dell’incontro, saranno donne valligiane e donne che hanno scelto di vivere in Val Borbera, tra loro Elvezia Guerinoni che coordinerà la conferenza; Elvezia oltre vent’anni fa ha lasciato Milano e si è trasferita nel comune più alto della valle: Carrega Ligure. Parteciperanno inoltre: Erica Bruzzese, Agata Marchesotti, Cristina Pertica,  Cristina Rodocanachi e Irene Zembo.

    Un altro appuntamento con la Kauber è in calendario mercoledì 28 agosto, alle 18, sempre a Palazzo Spinola. Dove si svolgerà la tavola rotonda: “Il cibo come patrimonio narrativo. Riflessioni sul tema del tipico, della tradizione e dell’identità locale”.

    Residenze d’artista, è un progetto finalizzato a promuovere un’azione di sviluppo turistico, marketing territoriale e comunicazione e si colloca all’interno della strategia della Regione Piemonte, di VisitPiemonte e UnionCamere in un ampio programma di sperimentazione sviluppato assieme all’Università di Torino, Dipartimento Culture, Politica e Società e Dipartimento di Manage-ment, condotto sulle Valli di Lanzo e sulla  Val Borbera,  splendidi territori da valorizzare,  che meritano di essere conosciuti  da chi desidera sperimentare nuovi percorsi storico naturalistici in luoghi incontaminati.