La tre giorni di “Chiese Aperte” in Val Borbera e dintorni.

Dal 9 al 11 giugno negli edifici storici valligiani.

0
735
La parrocchia di Albera

Musica, visite guidate, mostre, teatro, letture, laboratori per bambini momenti di riflessione ma anche colazioni, aperitivi , rinfreschi . Tutto questo è  l’evento “La lunga notte delle chiese”. La Val Borbera,  ha aderito con venti diversi siti, tra i quali 18 chiese cattoliche oltre a Palazzo Doria–Spinola–Pallavicino, sede della Fondazione Mondiale Shri Mataji Nirmala Devi Sahaja Yoga e il Museo d’Arte Sacra.   

Un così alto numero di partecipanti ha richiesto di allungare a tre le giornate della manifestazione che quindi si svolgerà da venerdì 9 a domenica 11 giugno.

Ecco il calendario completo delle tre giornate.

Venerdì 9 giugno
Rocchetta Ligure.

Alle 15,30, nella chiesa di Sant’Antonio Abate a Rocchetta Ligure, concerto del Piccolo coro dell’alta Val Borbera, composto dagli  alunni della scuola elementare diretto da Luigina Palla e visita guidata alle opere presenti a cura di Annalisa Fiori. Segue biomerenda.

Al termine è prevista una visita guidata al Museo di Arte Sacra di Palazzo Spinola sempre a Rocchetta Ligure, a cura di Cristina Pertica. Il Museo rimarrà aperto per tutta la durata della manifestazione dalle 15 alle 19.  Proiezione no-stop del video Chiese aperte in Val Borbera.

Alle 17 visita guidata al Santuario della Madonna della Guardia di Pagliaro Inferiore a cura di Nora Cardella. Segue rinfresco.

San Giorgio. Roccaforte

Alle 17.30 visita guidata alla chiesa di San Giorgio di Roccaforte Ligure a cura di Mariangela Cellotto e Giovanna Ferrari. Segue merenda.

Alle 21 la chiesa di Santa Caterina di Cantalupo Ligure ospiterà la proiezione del video di Carlo Torre,  “Cento anni di fede”. All’organo Mariarita Monfredini.

Sempre alle 21 visita guidata alla chiesa di San Rocco  a Colonne e alla chiesa di San Pietro a Prato

Alle 22.30,  karaoke al Santuario della Madonna dell’Annunciazione di Dovanelli,

Sabato 10 giugno
San Bernardo. Teo

Teo, il paese della nonna di Papa Francesco, apre la seconda giornata. Alle 9.30 del mattino, Carla Demergasso racconterà la storia della piccola chiesa di San Bernardo. Al termine, colazione prima di proseguire in passeggiata verso Piuzzo, l’arrivo previsto per le 11.30 permetterà la visita guidata da Livio Raddavero alla chiesa di San Marziano. Segue piccolo pranzo.

Alle 15 al Santuario di Dovanelli,  l’illustratore Gabriele Pino terrà il laboratorio per bambini dal tema “Dove sei?”, filo conduttore all’edizione 2023

Alle 17,30,  il santuario della Guardia di Rosano ospiterà il concerto del violinista Oleksandr Pushakarenko.

A Cabella Ligure dalle 10 alle 18, visite guidate ogni mezz’ora al Palazzo Doria-Spinola-Pallavicino, sede della Fondazione Sahaja Yoga. Per prenotazioni 0143 919805.

Cabella alle 21  nella chiesa di San Lorenzo,  esibizione del coro Nugae.

Domenica 11 giugno

 

Mongiardino la chiesa

Alle 11 visita guidata alla chiesa di San Giovanni Battista a Maggiolo, a cura di Mauro del Canto. Segue aperitivo.

Alle 15 visita guidata  alla chiesa di San Bernardo a Pagliaro Superiore a cura di Armanda Cogo. Al termine rinfresco.

Dalle 16, nella chiesa di San Pietro a Vergagni sarà esposta  la mostra  di quadri del pittore Giovanni Assale e di foto antiche e immagini moderne del fotografo Pino Passarò. La visita sarà accompagnata dalla musica del violino di Silvia Brunetti.

Sempre alle 16 a Cosola, nella chiesa di Sant’Antonio,  Messa cantata dalla Corale Alta Val Borbera. Segue visita guidata a cura di Annalisa Burrone e merenda.

Vigoponzo

 

Dalle 14 alle 18, Lungo la Via del Sale, visita guidata  alla chiesa di Santa Maria Assunta di Vigoponzo a cura di Maria Rosa Serra. Alle 15.30 passeggiata all’oratorio della Madonna di Caravaggio. Segue merenda.

A Dernice le  porte della chiesa di San Donnino saranno aperte dalle 15 alle 19 a raccontarne la storia sarà Giovanni Daglio. Alle 17.30 passeggiata all’oratorio di San Rocco e visita al castello. Segue aperitivo.

Loggiato della chiesa di Albera

Chiude la kermesse Albera Ligure con la sua chiesa  dedicata a San Giovanni Battista. Alle 21, Alberto Ramasso, della storica Associazione In Novitate, racconterà la storia dell’edificio e del Feudo Pontificio di Albera. Gli studenti dell’Istituto “Ciampini-Boccardo” di Novi Ligure parleranno dell’antico gioco del Biribissi. Al termine spuntino di mezzanotte.

Tutti gli eventi sono a ingresso libero. Inoltre, i partecipanti riceveranno una “charta” da far timbrare dopo ogni visita: albergatori e ristoratori  praticheranno uno sconto a chi presenterà la Charta con almeno due timbri. Info sulla pagina fb “Chiese aperte in val borbera” e instagram “chieseaperteinvalborbera”e sul sito www.Viviborberaespinti.it.

La Lunga Notte delle Chiese è un evento organizzato dall’associazione BellunoLaNotte.com con la collaborazione delle Diocesi partecipanti. L’idea nasce nel 2016 dal progetto già attuato e di successo della “Lange Nacht der Kirchen” che si svolge in Austria e in Alto Adige già da parecchi anni, coinvolgendo centinaia di chiese contemporaneamente.

Foto di Massimo Sorlino