Serravalle Scrivia. La farinata protagonista della Fiera di San Martino

    0
    2913
    Marisa Fossati

    L’occasione per festeggiare due anniversari importanti per Serravalle Scrivia sarà il prossimo 10 novembre, giorno in cui si svolgerà la tradizionale Fiera di San Martino. In quella data si celebreranno due compleanni legati alla farinata: i 65 anni di attività dello storico locale che si trova al numero 106 di via Berthoud e, l’89esimo genetliaco di Marisa Fossati, oggi custode dell’antica ricetta della “fainò” come viene chiamata in dialetto locale.

    La storia inizia nei primi anni del secondo dopoguerra, quando Irma Rebuffo, grande amica di Marisa si trasferisce con la famiglia dal paese della Val Borbera, Mongiardino Ligure, a Serravalle Scrivia. Irma nel 1954 decide di aprire un’osteria che propone piatti della tradizione ligure-piemontese, tra cui la  panissa e appunto la farinata,  un cibo apparentemente semplice, preparato con farina di ceci, acqua, sale, olio extravergine d’oliva, che necessita però di equilibrio perfetto tra le quantità di ingredienti usati ma anche accorgimenti per sua cottura che deve avvenire nella tipica teglia rotonda in rame stagnato introdotta nel  forno a legna con la fiamma alimentata dalle fascine. Nel 1992 Irma svela tutti i segreti per l’ottima preparazione della farinata a Marisa e alla nipote Anna e per oltre dieci anni portano avanti insieme la tradizione.

    Dal 2003 ad oggi è stata solo Marisa a condurre l’attività a cui di recente si è aggiunta la collaborazione del giovane nipote Federico, all’insegna della continuità familiare e con uno sguardo rivolto al futuro.

    Libarna

    L’origine della farinata è antica, i romani avevano introdotto la puls, sinonimo di una cucina semplice e sobria preparata usando legumi diversi come farro e farina d’orzo, ma quella più apprezzata, allora come oggi, era sicuramente quella a base di ceci. Da qui il legame con la storia di Libarna. La farinata di Serravalle rientra nel paniere degli “Archeosapori”, un progetto sulla storia e sull’origine del cibo e del vino promosso dall’Associazione Libarna Arteventi, con particolare riferimento ai prodotti di questo territorio, inoltre recentemente è stato avviato l’iter per ottenere il riconoscimento della De.Co. (Denominazione Comunale), un marchio di qualità che attesta la sua tradizione e tipicità locale.

    Appuntamento dunque a domenica 10 novembre, per festeggiare questo speciale anniversario, la signora Marisa preparerà farinata e panissa per una degustazione da abbinare a due grandi vini bianchi di queste terre, il Gavi Docg e il Timorasso. 

    Per Info: 339 3330737 – www.scoprilibarna.it

    Foto di Giovanni Uras