Gli appuntamenti del fine settimana a Tortona e nei dintorni

0
356
chiostro museo diocesano 3

TORTONA

– Secondo appuntamento del ciclo dedicato alle fake news venerdì 24 maggio, alle 18, in Biblioteca, con una relatrice d’eccezione: Francesca Olivieri, regista pluripremiata in Italia ed all’estero, esperta di linguaggi dei media. Affronterà il tema «Il linguaggio delle fake news», esplorando il significato delle fake news nel mondo social odierno.
Dopo l’introduzione di Federico Bassignana che il 10 maggio ha parlato fake news, fact checking e come riconoscere le “bufale”, il ciclo prosegue dimostrando come la scelta del linguaggio contribuisca alla diffusione di notizie false o pseudoverità.
Il ciclo di incontri, organizzati dall’Associazione Ex Allievi dei Licei di Tortona, si concluderà il 31 maggio, sempre alle 18, con «Le “sliding doors” delle nostre idee. Perchè ci caschiamo?». Riccardo Titonel, studente in psichiatria, illustrerà i meccanismi che nella nostra mente si innescano e fanno credere alle fake news.

Venerdì 24 maggio, dalle 9,30 alle 20, in piazzetta De Amicis, dietro il Duomo, c’è la mostra mercato delle erbe aromatiche dedicata anche a giardino e decorazione, ceramiche, oggettistica, spezie, infusi e tisane.

Venerdì 24 maggio, alle 10,30, si svolgerà la premiazione dei concorsi «Adotta un prodotto» e «Inventa un mestiere» promossi da Progetto Derthona, con una grossa novità: la premiazione avverrà nella nuova sede dell’associazione, negli spazi di Distretto Derthona in piazza delle Erbe 32 (locali ex-tribunale). Al concorso partecipano tutte le scuole del territorio tortonese che fanno capo agli Istituti Comprensivi di Tortona A, Tortona B, Viguzzolo e Bassa Valla Scrivia. La mostra dei lavori dei bambini e dei ragazzi resterà aperta nei pomeriggi di venerdì, sabato e domenica dalle 15 alle 18, e nella mattina di sabato dalle 10 alle 12.

Venerdì 24 maggio, alle 21, in piazza Malaspina, nell’ambito della rassegna AssaggiaTortona ed in occasione del 25° anniversario dalla scomparsa, si terrà la serata musicale dedicata al maestro Remo Panario. La serata dal titolo «Oltre la Vita» riprende quello di una delle canzoni scritte dal musicista-barbiere. L’evento fa seguito all’intitolazione, avvenuta il 27 ottobre 2018, a Remo Panario dei giardini nelle vicinanze di via Arzani 44, storica sede del suo negozio da barbiere, dove era solito, tra un taglio e l’altro di capelli o di barba, insegnare ai giovani – tantissimi – che volevano imparare la musica e a suonare uno strumento. Gli amici e ex allievi – musicisti e gruppi musicali nati in via Arzani 44 – hanno deciso di ricordarlo dedicandogli questa serata, nel corso della quale riproporranno brani di Remo e del repertorio di quegli anni, per far rivivere attraverso la sua musica e le sue parole i momenti passati col maestro Panario e le emozioni vissute. Sabato mattina alle 11, inoltre, sarà scoperta la lapide posta nel famedio, luogo nel quale sono deposti i tortonesi illustri, del cimitero cittadino presso cui è stata traslata la sepoltura di Remo Panario.

Sabato 25 maggio, alle 21, nel chiostro della canonica di San Matteo, «Note di fine anno», spettacolo musicale dei docenti e degli allievi dell’accademia musicale San Matteo con la partecipazione dei ragazzi del catechismo. Ingresso libero. In caso di maltempo si svolgerà alla sala polifunzionale di via Milazzo.

Domenica 26 maggio, alle 10, nella Casa Madre della Divina Provvidenza – meglio conosciuta come Paterno – di via Emilia 63, a lato della chiesa di San Michele, si svolgerà il convegno annuale degli Ex Allievi dell’Istituto Dante ai quali si uniranno alcuni insegnanti. Relatore ufficiale sarà don Pietro Sacchi, animatore vocazionale dell’Opera di Don Orione, sul tema «La carità salverà il mondo». Accoglienza dalle 9,30, con visita degli ambienti del Paterno con la cameretta di Don Orione e la sala in cui è esposta la bandiera dell’Istituto Dante, voluto dal Santo della carità. Alle 11 messa nella cappella di don Orione.

– Si chiuderà domenica 26 maggio alle 21,15, con l’annuale saggio al Teatro Civico di Tortona, il corso di recitazione per adulti e ragazzi tenuto da Emiliana Illiani. Gli allievi Barbara Paoletti, Alessio Gazzo, Gianluca Manelli, Rebecca Beltrame, Mesfin Nocenti, Marco Ferrari, Anna Ponzano, Arianna Voso, Carolina Pilotti, Maria Amendola, Antonio La Malfa, Patrizia Secondi, Alexandrina Unghefug, Elena Tanzi e Lorenzo Tummino porteranno in scena lo spettacolo «Prove aperte al Clasbi», antologia di brani di teatro comico e cabaret, con musiche dal vivo eseguite da Davide Ravetta. La prevendita è disponibile presso la biglietteria del Teatro Civico (via Ammiraglio Mirabello 3) dal martedì al venerdì dalle 16 alle 19. Il ricavato dello spettacolo sarà devoluto in beneficenza all’Associazione «Exago. Le voci dell’autismo» di Paderna. Costo del biglietto: intero 10 euro, ridotto (under 25) 5 euro.

Fino al 16 giugno, al primo piano di Palazzo Guidobono, si può visitare la mostra fotografica «Fausto Coppi – La grandezza del mito». Nel centenario della nascita, l’esposizione riproduce la raccolta di foto del Campionissimo scattate da Walter Breveglieri, scomparso nel 2000, per tanti anni fotografo ufficiale e grande appassionato di Coppi, raccolte in un volume pubblicato dalla casa editrice Minerva. Le immagini lo immortalano impegnato nelle storiche scalate, come quella tra due muri di neve allo Stelvio, e nei trionfi del Giro d’Italia e del Tour de France, ma ritraggono anche l’affetto dei tifosi, momenti di vita familiare e di quotidianità, che Breveglieri ha saputo cogliere. Orari: giovedì e venerdì dalle 15,30 alle 19; sabato e domenica dalle 10 alle 12,30 e dalle 15,30 alle 19.

– Perché si cammina? Quale metafora si nasconde dietro il desiderio di muoversi, sia fisico che spirituale? E’ il tema della mostra «Il senso dei cammini», allestita nel chiostro del Museo diocesano, in via Seminario 7 e realizzata dal Gruppo 7, a cura di Giuseppe Castelli e in collaborazione con il Comune. Espongono le loro opere: Pietro Bisio, Tiziana Prato, Gianni Bailo, Emilia Rebuglio Parea, Gabriele Armellini, Niccolò Calvi di Bergolo, Gianna Turrin, Luigi Rossanigo. Il tema della mostra è nato all’interno del progetto promosso dalla Consulta dei Beni culturali ecclesiastici del Piemonte e della Valle d’Aosta e dalla Regione per la valorizzazione di musei, archivi e biblioteche. Si può visitare fino al 9 giugno, il sabato e la domenica dalle 16 alle 19. Info: 0131/816609, 0131/1922731.

– Al Museo Orsi fino al 26 maggio, 5° Festival delle boccette: partite e tornei su dieci biliardi con panno nuovo, tutte le sere dalle 21, sabato dalle 14 e domenica dalle 9. Premiazioni finali. Ingresso libero e gratuito.

 

ISOLA SANT’ANTONIO

Sabato 25 maggio, Birdwatching all’Oasi naturalistica di Isola Sant’Antonio che apre le sue porte per un evento importante: la Giornata Nazionale Aigae (Associazione italiana guide ambientali escursionistiche), organizzata per ricordare il ruolo e l’importanza dei “professionisti della natura”. «Grazie ai capanni presenti e all’Osservatorio Naturalistico – spiegano all’Associazione naturalistica Codibugnolo che gestisce l’area – potremo osservare la vita nei due laghi presenti nell’area, cimentandoci nell’attività di birdwatching e svelando le curiosità degli uccelli che li popolano. Svasso maggiore, germano reale, fistione turco, cavaliere d’Italia, pavoncella, occhione e lodolaio: questi solo alcune delle specie che, nei cinque anni di monitoraggio condotti, risultano più frequenti in questo momento dell’anno. Di ognuna racconteremo la storia e le caratteristiche».
L’evento – patrocinato dall’Ente di gestione delle aree protette del Po vercellese-alessandrino e dal Comune di Isola Sant’Antonio – consentirà inoltre di conoscere le farfalle più comuni nell’area, da osservare e fotografare lungo i sentieri dell’Oasi.
L’appuntamento è alle 9,30. L’evento, della durata di circa 2 ore su un tracciato sterrato di facile percorribilità (adatto a persone dai 6 anni in su), è gratuito ma a numero chiuso. In caso di forte maltempo l’iniziativa sarà annullata. Prenotazione necessaria entro le 18 di venerdì 24 maggio. Per informazioni e prenotazioni: Daniela 333 2648723 – Roberta 347 8823023, [email protected] – www.associazione-codibugnolo.com

 

GARBAGNA

Sabato 25 maggio, alle 17, a Garbagna, in via XIV Marzo 32, a cura dell’associazione di volontariato Librinscena, si svolgerà l’ultimo incontro della rassegna «E a maggio… si parla della Val Grue» sul tema «Un cambio improvviso di padrone – Garbagna dai Fieschi ai Doria», con lo scrittore Italo Cammarata.

 

CASASCO

Sabato 25 maggio, alle 21, all’Osservatorio astronomico di Casasco, conferenza sul tema «La conquista della luna: dal cannone di Jules Verne all’Apollo 11». Seguirà osservazione del cielo con gli strumenti dell’osservatorio. L’ingresso è gratuito per i soci (la tessera, valida per tutto l’anno, costa 10 euro). In alternativa si può fare una donazione.