Lions Club Gavi. La trippa della solidarietà.

Sabato 11 marzo, una raccolta fondi per realizzare il Centro Medico Solidale.

0
408

Si intitola “…E sabato trippa”, la serata di fundraising destinata a finanziare l’Hub Medico Solidale di Gavi. Dopo la bagna cauda di novembre, il soci del Lions Club Gavi e Colline del Gavi indossano nuovamente i grembiuli per preparare e servire un altro piatto della tradizione: la trippa ma non solo, in alternativa alla trippa si potranno sceglire le lasagne.

Sabato 11 marzo, nel salone della Saoms di Capriata d’Orba, il club gaviese sarà impegnato in un’altra serata gastronomica di raccolta fondi destinata al progetto dell’Hub Medico Solidale: un modulo prefabbricato che, grazie alla grande disponibilità del Comitato della Croce Rossa di Gavi e dell’Amministrazione comunale, verrà collocato nell’area della CRI e che ospiterà e potenzierà le attività di screening e prevenzione che il club sta effettuando da anni sul territorio; non più solo date spot in piazza ma un luogo di incontro stabile per gli screening di patologie come diabete, tumore al seno, ambliopia, funzionalità tiroidea — per cominciare — che permetterà una calendarizzazione annuale degli incontri con la popolazione, con particolare attenzione alle sue fasce deboli.

«La cifra del nostro club — dice la presidente Teresa Manteroè il lavoro in prima linea: come per gli appuntamenti gastronomici, in cui siamo noi stessi a preparare e cucinare i piatti, anche l’hub sarà animato dai nostri soci che operano professionalmente in ambito medico sanitario e che porteranno nella struttura la loro eccellenza».

Il progetto è a buon punto e l’obiettivo è di essere operativi a luglio «L’Hub, sarà a disposizione di tutti i cittadini — conclude Mantero — con particolare attenzione a chi versa in grave difficoltà economica. Con l’aiuto dei medici di base, cercheremo di essere di aiuto, quando possibile, anche nell’acquisto di farmaci qualora l’importo sia troppo oneroso. La serata dell’11 ci permetterà di compiere un altro passo avanti per quanto riguarda l’acquisto della struttura ma faccio appello anche a tutti gli imprenditori locali che hanno a cuore il proprio territorio: se ci date una mano possiamo, tutti insieme, fare la differenza. Se uniamo le forze potremo fornire al nostro territorio un servizio di pubblica utilità».

Per prenotazioni e informazioni: messaggi whatsapp +39 375 629 7202