Voltaggio. Da Palazzo Gazzolo all’ultimo essiccatoio di castagne. Un tuffo nel passato

0
386
Palazzo Gazzolo

L’Ente aree protette Appennino Piemontese propone per domani, sabato 17 novembre un excursus nei luoghi della “castagna”, un frutto che esprime  tutto il sapore dell’autunno.  Chiamato anche “pane dei poveri” , la castagna ha rappresentato per lungo tempo una delle fonti principali per l’alimentazione, soprattutto negli anni bui delle guerre e in periodi meno “consumistici”, questo meraviglioso alimento allora molto più presente nei boschi del territorio, ha risolto più di qualche problema di “fame”.

Sul territorio appenninico gli essiccatoi di castagne erano molto presenti, oggi funzionante ne è rimasto uno e si trova a Cascina Vignola a Voltaggio e, domani mattina sarà possibile visitarlo. Il ritrovo è previsto  alle 8.30 a Palazzo Gazzolo, che per l’occasione rimarrà aperto al pubblico. Alle 9 passeggiata fino all’essiccatoio di Cascina Vignola, alle 11 visita del Museo del lavoro contadino, ore 13 escursione nel castagneto di Costa di Cravara. Per info 0143 877825