Attraverso Festival. A Gavazzana arriva Marco Paolini

Sabato 5 settembre: "Teatro fra parentesi. Le mie storie per questo tempo" con l'accompagnamento musicale di Saba Anglana e Lorenzo Monguzzi 

0
433
Marco Paolini

Alla fine degli anni ’90, con il suo struggente monologo teatrale Vajont, dedicato alla tragedia del crollo della diga del 1963, Marco Paolini commosse l’Italia intera. Oltre 20 anni dopo, Paolini non ha perso la sua verve oratoria e torna ad Attraverso Festival portando  domani, sabato 5 settembre, al Belvedere di Gavazzana nel comune di Cassano Spinola, lo spettacolo Teatro fra parentesi – Le mie storie per questo tempo, una produzione JoleFilm.

Album è parola che riporta alle origini del lavoro di Marco Paolini che, accompagnato dai musicisti Saba Anglana e Lorenzo Monguzzi, riprende la formula di racconto: «Un Album di storie brevi – spiega Paolini – tenute insieme da un filo di pensieri, storie che vengono dal mio repertorio, ma anche dall’ultimo spettacolo che non è mai andato in scena per via del coprifuoco dovuto al Covid 19. Storie a sorpresa come nell’uovo di Pasqua, perché la Pasqua quest’anno è saltata e così la si recupera un po’».

Una scelta data dalla consapevolezza che questa non sia una ripresa, ma un nuovo inizio e che ogni serata, ogni spettacolo, ogni luogo che lo ospiterà saranno densi di storie difficili da dimenticare, ma al mestiere del teatro si chiede anche questo. E molto ancora.

Nato con l’idea di valorizzare le bellezze paesaggistiche ed artistiche e di creare connessioni tra comunità, enti e istituzioni appartenenti al territorio inserito nella World Heritage List dell’Unesco nel 2014 e quelli limitrofi del Piemonte meridionale, tra Langhe, Roero, Monferrato e Appennino Piemontese, grazie alla sua natura flessibile e agile e grazie alla collaborazione delle amministrazioni locali, in questo anno extra ordinario e nel rispetto delle norme imposte dall’emergenza Covid, Attraverso Festival conferma se stesso, pur nella necessità di una inevitabile rimodulazione rispetto al programma pensato prima dell’emergenza.

Conservando salda l’ispirazione di festival diffuso nel Piemonte meridionale e con l’abbraccio ideale dei 31 comuni delle province di Alessandria, Asti e Cuneo, per questa edizione 2020 Attraverso si svolge invece in aree attrezzate secondo le nuove normative che garantiscono la sicurezza per spettatori, artisti e organizzatori, presentando per ognuna di queste sedi, distribuite su tutte le province del Festival, un numero maggiore di spettacoli, incontri, concerti.
Lo spettacolo avrà inizio alle 21 e, viste le procedure di autocertificazione e assegnazione dei posti con garanzia di distanziamento, è consigliato di arrivare con anticipo. L’ingresso all’area spettacoli avverrà a partire dalle 19.30.

 Attraverso Festival è un progetto dell’Associazione Culturale Hiroshima Mon Amour e Produzioni Fuorivia con la collaborazione dell’Ente Parco Aree Protette Appennino Piemontese.