“Con 5 Valli Arquata risparmia 32 mila euro all’anno”.

Con l’affidamento alla società che ha sede a Monleale conferiti in discarica meno rifiuti indifferenziati rispetto a quando il servizio era affidato a Gestione Ambiente.

0
890

Con l’affidamento del servizio di raccolta rifiuti alla 5 Valli, nel 2018 il Comune di Arquata Scrivia ha ottenuto 32 mila euro di risparmio rispetto a quando il compito era assegnato a Gestione Ambiente. Il rapporto con la società novese si era interrotto negli anni scorsi, quando Arquata, insieme ai Comuni della Val Borbera e della Val Curone, aveva deciso di affidare il servizio alla 5 valli trasformando quest’ultima in una società a capitale interamente pubblico per poter appunto gestire la raccolta rifiuti in proprio e acquisendo quindi la quota di minoranza, pari al 40%, appartenente proprio a Gestione Ambiente. L’obiettivo dei sindaci era risparmiare: nel 2016 l’allora sindaco di Arquata, Paolo Spineto, aveva previsto per gli arquatesi un costo di 135 euro ad abitante con il passaggio alla 5 Valli contro i 180 euro pagati fino ad allora con Gestione Ambiente.

L'ingresso della discarica di rifiuti di Novi Ligure
L’ingresso della discarica di rifiuti di Novi Ligure

Oltretutto a fronte di un servizio considerato non soddisfacente. Un’operazione che la società novese cercò di ostacolare, senza successo. Ora il risparmio è diventato realtà. “In sostanza – spiega il sindaco, Alberto Basso – la qualità dei rifiuti è migliorata. Abbiamo risparmiato grazie a un minore conferimento di spazzatura indifferenziata nella discarica di Novi Ligure poiché ci sono meno rifiuti declassati rispetto a prima”. Il Comune, ricorda Basso, non ha fatto nessuna campagna informativa ulteriore nei confronti della cittadinanza da quando è subentrata la 5 valli. “Eppure, di fatto – prosegue il primo cittadino – la qualità dei rifiuti conferiti, con 5 Valli, è senz’altro migliorata e ne abbiamo avuto un riscontro tangibile in termini economici”.