L’Ovadese dell’anno è Camilla Salvago Raggi

Sarà premiata stasera allo Splendor durante il concerto di Vittorio De Scalzi

0
630

L’atteso concerto “Cinquant’anni di musica dai New Trolls a Mina” e il premio alla scrittrice Camilla Salvago Raggi. La serata più effervescente dell’anno è in programma martedì 19 dicembre, ore 21 al Tetro Splendor, ad ingresso gratuito. Aprirà il concerto conclusivo della prima edizione del Rebora Festival l’ensemble jazz, pop e rock della Civica Scuola di Musica “A.Rebora” di Ovada a cui il Comune ha dedicato la nuova rassegna. Protagonista della serata sarà Vittorio De Scalzi, che a Ovada ripercorrerà mezzo secolo di musica italiana con la partecipazione di Roberto Tiranti. Durante lo spettacolo avverrà la consegna dell’Ancora d’argento all’ovadese dell’anno 2017, a cura del settimanale “L’Ancora”, che ha scelto una scrittrice molto apprezzata ed attivissima, Camilla Salvago Raggi. “ Ha fatto di Campale e della terra altomonferrina la residenza di una vita – è la motivazione del prestigioso premio – scrittrice e donna di cultura, puntuale a promuovere, a giu­gno di ogni anno, un convegno al Granaio di Campale con ospiti prestigiosi e di diversa provenienza extraterritoriale. I protagonisti sono sempre i libri e la letteratura che è specchio di vita, come speculari ai sentimenti, ai valori, alle emozioni ed alle vicende umane sono i suoi tanti libri, romanzi e racconti”. Affascina il suo stile senza tempo.

L’ispirazione è feconda ed inesauribile – continua la giuria – la scrittrice inserisce spesso nella sua vocazione letteraria quella sottile ironia sulla vita e sul mondo, che conquista i lettori e diventa elemento caratterizzante della sua vasta produzione, suggellata proprio quest’anno dal prestigioso Premio Rapallo alla carriera”.

Nata a Genova da una famiglia d’origini nobili, nipote di Giuseppe Salvago Raggi, nel 1960 pubblica la sua prima opera, La notte dei mascheri. Moglie di Marcello Venturi, è anche traduttrice dall’inglese. Nel 1993 vince il Premio Rapallo con Prima del fuoco. Nel 2001 è la volta del Premio Procida Elsa Morante per la sua traduzione di Suspense di Conrad. Dedica varie opere a fatti, personaggi e tradizioni del Basso Piemonte.