Novi Ligure. Un presepe d’autore a Palazzo Dellepiane.

0
796

E’ stato istallato nell’androne di Palazzo Dellepiane il presepe di Natale Panaro.

«Una magnifica opera – come spiega l’Assessore alla Cultura e al Turismo Andrea Sisti – che esterà quale simbolo di una città che guarda al Natale e al futuro con fiducia. I novesi e i visitatori hanno l’opportunità di ammirare un presepe davvero unico, frutto di un lungo e complesso lavoro splendidamente coordinato dal maestro Natale Panaro, che d’ora in poi, ogni anno, ci ricorderà l’importanza del periodo natalizio come momento di bellezza, riflessione e rinnovamento».

Il presepe può essere ammirato dal pubblico per tutto il periodo delle festività natalizie. L’opera, ideata e realizzata dall’ artista con l’assistenza di Roberto Bosetti e in collaborazione con l’Associazione “Peppino Sarina” – amici del burattino ODV, è composta da pannelli in bassorilievo di polistirolo raffigurante i principali personaggi del Presepe tradizionale, comprese due icone della storia del ciclismo, Coppi e Girardengo.

I disegni dei vari personaggi, ingranditi nelle dimensioni adeguate e riprodotti su plotter, sono stati riportati sul pannello mediante spolvero. Le sagome sono state ritagliate con seghetti, e quindi scolpite con taglierini, lame, raspe e carta smeriglio. Le figure sono state trattate con colla vinilica e dipinte con smalti satinati ad acqua. Alle varie fasi di lavorazione ha partecipato un nutrito gruppo di volontari, questi i loro nomi: Alessandra Ciamballi, Eleonora Capelli, Elsye Maria Pardo, Enrico Concaro, Irene Briasco, Laura Franke, Liliana Farina, M. Paola Sterpi, Massimo lozzo, Miriam Seminari, Nicoletta Dagnino, Paola Casagrande, Paolo Plazza, Raffaella Porotto, Sofia Landolfi, Vincenzo Rizzo Parisi.

Chi è Natale Panaro?

Nato da una famiglia di contadini nel 1940 a Castelletto d’Erro, piccolissimo paese sulle colline del Monferrato acquese, fin da bambino ha iniziato a realizzare giocattoli con tutti i materiali disponibili, dalla carta al legno. Natale Panaro, scultore, illustratore, abile realizzatore di maschere, sculture per il teatro, burattini e marionette, da sempre si è dedicato al teatro per ragazzi.

Ai tempi dell’Università entrò in contatto con un giovane scenografo del Teatro La Scala e con gli ambienti dell’Accademia di Brera, perfezionando la sua tecnica e imparando a usare nuovi materiali. Ha allestito spettacoli messi in scena all’Arena di Verona ha collaborato con Strehler al Piccolo Teatro. Per otto anni ha lavorato come scenografo per la trasmissione Rai L’Albero Azzurro e per altri prestigiosi programmi per bambini. Gran parte della sua attività artistica è dedicata alla formazione attraverso corsi e laboratori per insegnare a costruire maschere di cartoncino. Nell’atelier di Palazzo Guidobono, a Tortona, tiene regolarmente workshop per proseguire la tradizione di Peppino Sarina, considerato uno dei maggiori interpreti del teatro di animazione tradizionale.