Novi per nove giornate capitale del volo a vela

0
1347
Alianti all'aeroporto Mossi di Novi Ligure

La grande parata degli alianti storici all’aeroporto Mossi di Novi. Momenti imperdibili sia per gli appassionati che per i curiosi, grazie ai numerosi eventi in programma.

Da venerdì, fino al 17 giugno l’associazione ASD Volo a vela organizza la prima edizione del Raduno internazionale di alianti d’epoca.

In città confluiranno decine di piloti e specialisti di “volo silenzioso”, provenienti da tutta Europa e non solo, con alianti restaurati, in perfette condizioni di utilizzo. Per 9 giornate saranno effettuati voli biposto, tra pianura Padana e i primi rilievi genovesi, sperimentando anche il volo in montagna, sull’Appennino.

L’evento è stato organizzato con la collaborazione del consorzio “Il cuore di Novi”. Ci siamo prestati con molto piacere a collaborare con l’evento “International vintage glider meeting” all’aeroporto Mossi – spiega Massimo Merlano del consorzio – per fornire un supporto di comunicazione e promozione del territorio. Abbiamo anche stabilito per i piloti una serie di convenzioni con alberghi e ristoranti, poiché ci sono piloti che vengono prevalentemente dal nord Europa e persino dagli Stati Uniti. Per Novi è un’occasione ricca di emozioni, considerando che servirà anche per il rilancio dell’aeroporto e della scuola di volo a vela. Il Mossi deve tornare ad essere un punto di ritrovo non solo per gli specialisti del volo, ma anche per tutti i cittadini incuriositi dalle varie discipline dell’aria. Proprio come avveniva molti anni fa”-.

La prima giornata, domani, vedrà confluire a Novi i partecipanti. Quasi tutti arriveranno in volo al Mossi e pernotteranno nelle strutture ricettivo – alberghiere di Novi e del circondario, per essere pronti alle prime attività di volo previste sabato a partire dalle 10. Ogni giornata sarà caratterizzata dalle dimostrazioni degli alianti, rigorosamente vintage (anche centenari). I proprietari sono collezionisti che hanno restaurato anche preziosissimi cimeli: tedeschi, inglesi, francesi ma soprattutto italiani. L’ingresso al pubblico è libero e gli spettatori potranno interagire con i piloti per ogni genere d’informazione inerente il volo silenzioso. Sono previsti anche “battesimi di volo” per tutti coloro che ne faranno richiesta, seguendo le modalità stabilite dall’associazione.