Serravalle Scrivia. La polizia municipale racconta un anno di lavoro.

0
528

Come ogni anno in occasione della ricorrenza del patrono, San Sebastiano, la Polizia Municipale di Serravalle Scrivia, presenta la relazione relativa all’attività dello scorso anno, finalizzata aumentare gli standard di sicurezza in paese.

Il progetto “Noisicuri”, e l’operazione “Target Zero” hanno permesso di accertare che solo il 7% dei veicoli controllati transita a velocità irregolare nel centro abitato in ore diurne. E’ inoltre proseguita l’opera di contrasto all’incivile condotta della sosta abusiva in spazi destinati alle persone con disabilità.

Inoltre, nel corso dell’anno sono stati denunciati al Comando di Polizia Municipale otto incidenti stradali con fuga, ma tutti gli autori degli incidenti sono stati individuati e denunciati. Il dato, confrontato con quello dell’anno precedente, è aumentato del 400%.

Sul fronte della sicurezza urbana, il lavoro condotto in sinergia con la Questura di Alessandria, Carabinieri e Guardia di Finanza, ha portato ad una lieve ma costante e significativa riduzione dei fenomeni di illegalità; sono infatti in calo tanto le denunce ricevute che i reati complessivamente accertati, frutto della maggior attività di intelligence posta in campo anche grazie ai controlli e di identificazioni delle persone stanziali ed in transito sul territorio.

Infine, non si può non rilevare che i lavori per la realizzazione del Terzo Valico hanno fatto registrare anche per l’anno 2018 un consistente numero di transiti di veicoli eccezionali impegnati nelle attività di trasporto di macchinari e materiale con conseguente incremento delle attività di controllo sulla strada.

Alberto Carbone

“Nonostante il difficile momento che sta attraversando la nostra Nazione e il continuo processo di decentramento amministrativo, con il conseguente trasferimento di sempre maggiori competenze statali agli Enti Locali,- dice il sindaco Alberto Carbone – l’analisi dei dati illustrati porta a rilevare che il lavoro svolto per aumentare gli standard di sicurezza reale tende ad avvicinarsi sempre di più ai risultati prefissati. – E conclude –  Nell’esprimere un vivo ringraziamento al Corpo di Polizia Municipale e al Comandante per il difficile e delicato lavoro svolto in un contesto certamente non facile, –  – auspico anche per l’anno che è appena iniziato una rinnovata attenzione verso i problemi che la cittadinanza quotidianamente si trova a dover affrontare”.