Una “Task force” di soccorritori libera anziana intrappolata in casa

0
1177
Mezzi di soccorso in azione ad Albarasca

Militi della Croce rossa di Serravalle e della Protezione civile, oltre ai carabinieri e ai vigili del fuoco, sono intervenuti ieri mattina, martedì, dalle 5 alle 10,30 tra le frazioni di Stazzano, Vargo e Albarasca.

La “task force” dei soccorritori si è resa necessaria per soccorrere una donna di 75 anni, Emanuela Poretti, rimasta intrappolata nella sua abitazione, senza luce e senza riscaldamento.

L’anziana, che vive da sola, non riusciva a comunicare dalle 22 della sera precedente ed è rimasta completamente isolata fino a quando i parenti, preoccupati per il suo silenzio, hanno dato l’allarme alle prime ore di ieri. Un vero incubo, poiché a causa del buio e del freddo era rimasta praticamente immobile nella cucina, tentando di ripararsi dal gelo con mezzi di fortuna.

“Per poter arrivare all’abitazione dell’anziana – ha spiegato il presidente della sezione Cri serravallese, Antonino Pavoli – abbiamo dovuto superare situazioni inattese, pur percorrendo la strada provinciale, come tagliare, spostare e farci largo tra alberi e rami caduti sulla carreggiata. Per fortuna siamo stati guidati dalla competenza dei vigili del fuoco specializzati nei soccorsi in montagna, in una situazione climatica proibitiva. Alla fine siamo riusciti a individuare l’abitazione, soccorrere e prelevare con l’ambulanza la signora, che presentava sintomi di assideramento ed era visibilmente spaventata. Questi sono i nostri volontari che non esitano, anche sottozero, a mettersi disinteressatamente al completo servizio dei cittadini, ogni qual volta se ne presenti il bisogno”-.

E.P. è stata quindi soccorsa dai militi e poi, superato lo shock per la disavventura, è stata accompagnata dai suoi parenti a Stazzano.

La squadra della Protezione civile è stata coordinata da Massimo Repetto che nel corso del’operazione ha tenuto costantemente i contatti con la signora.

Intanto le strade di Novi sono state quasi del tutto liberate dalla caduta di alberi e rami, compresa, nella tarda mattinata di ieri, via Oneto, rimasta bloccata per quasi 24 ore.