Ad Arquata il record di cinghiali positivi alla peste suina africana.

Secondo gli ultimi dati diffusi dall’Istituto zooprofilattico di Torino il totale tra Liguria e Piemonte è salito a 46.

0
546
Controlli alla ricerca di carcasse di cinghiale

Arquata Scrivia è il Comune con il numero più elevato di casi di peste suina africana (Psa). Nel territorio comunale sono state trovate 5 carcasse di cinghiale uccise dal virus, il massimo tra tutti i 114 Comuni della zona infetta istituita tra Liguria e Piemonte dal 7 gennaio in poi. Gli ultimi casi risalgono all’aggiornamento datato 27 febbraio e reso noto dall’Istituto zooprofilattico di Torino: uno ad Arquata e altrettanti a Lerma e Castelletto d’Orba oltre a un quarto a Ronco Scrivia, in territorio ligure. In totale, i casi tra le due regioni sono saliti a 46. 4 casi ciascuno riguardano Isola del Cantone, Lerma, Mignanego, Ronco Scrivia, Rossiglione. A Campo Ligure e Voltaggio 3 carcasse positive ciascuno, 2 invece a Castelletto d’Orba, Montaldeo, Ovada e Tagliolo Monferrato. 1 invece a Bosio, Fraconalto, Genova, Rocca Grimalda, Serravalle Scrivia e Silvano d’Orba. La quasi totalità dei casi è stata scoperta fra le autostrade A7 e A26, soprattutto a ridosso delle arterie autostradali, dove è in programma l’installazione di una maxi recinzione da 275 km