Al Teatro della Juta Peppe Servillo con lo spettacolo “Il resto della settimana”

0
641

Prosegue domani, giovedì 9 febbraio, al Teatro della Juta di Arquata Scrivia, Brand New,  organizzata dall’associazione culturale Commedia Community in collaborazione con il Collettivo Teatrale “Officine Gorilla”. Lo spettacolo in cartelone è “Il resto della settimana”. Protagonista è Peppe Servillo.  Il poliedrico artista,  accompagnato accompagnato dal chitarrista Cristiano Califano, interpreta  brani dall’omonimo libro di Maurizio de Giovanni, autore tra gli altri dei Romanzi del Commissario Ricciardi, I Bastardi di Pizzofalcone, Mina Settembre.

Peppe Servillo si esibisce per la prima volta dove è nato, ad Arquata Scrivia, prima che la famiglia si spostasse a Caserta, dove invece è cresciuto. Per questo motivo il Teatro della Juta è doppiamente onorato di poter offrire al suo pubblico questo spettacolo di straordinaria qualità.

“Il resto della settimana” rimanda al tempo trascorso in un piccolo bar dei Quartieri Spagnoli a Napoli prima e dopo l’appuntamento con la partita degli azzurri, dove una varietà di persone dà il “la” per commentare, senza barriere di censo, i fatti calcistici e non della settimana, svelando di sé non solo la propria natura di tifosi, ma anche quella umana tout court.

Quando tutti si raccolgono intorno ad un pallone, le differenze sociali sbiadiscono fino a scomparire, tra una sfogliatella, un fritto fumante e l’ultimo pettegolezzo, con il sottofondo di un chiacchiericcio diffuso che rappresenta molto la città. È una storia dedicata al calcio, quello in cui la passione si trasforma in “malattia”, ma è anche una storia dedicata a Napoli, al sentimento di una città intera per la sua squadra  per tutti i campioni che l’hanno attraversata.

Il resto della settimana è quello che intercorre fra due partite, quello dove il tempo sembra essersi fermato, dove non si può fare altro che ricordare l’ultima o predire la prossima partita. La scrittura ironica, appassionata e multiforme di De Giovanni prende forma con la voce intensa di Peppe Servillo, che prende per mano lo spettatore e lo accompagna attraverso gli odori, tra i tavolini di questo luogo di ritrovo e le viuzze piene di vita, passioni, paure dei suoi abitanti, e ci introduce all’umore e alla storia di una città meravigliosa, che resta da sempre un vero e proprio “Teatro all’aperto”.

Il teatro è sold out.  Si consiglia di verificare eventuali disdette dell’ultimo minuto.
Inizio spettacoli ore 21.  Informazioni e prenotazioni: [email protected] o 345-0604219.

Foto: Francesco Cavallari