Sicurezza: un’ordinanza dopo la petizione di Azione Tortona

0
1640
Azione Tortona

Sarà adottata un’ordinanza in risposta alla petizione popolare dell’associazione di promozione sociale Azione Tortona, consegnata al protocollo del Comune con circa 250 firme di tortonesi, per dire basta al degrado e chiedere una città più sicura, dopo l’aumento delle aggressioni.

I firmatari saranno convocati in Commissione consiliare Sicurezza e poi la Giunta adotterà una delibera in cui prende atto della discussione in commissione formalizzando la risposta alle richieste dei cittadini.

Gli uffici comunali intanto stanno lavorando alla stesura dell’ordinanza finalizzata a contenere il fenomeno dell’accattonaggio e a garantire la sicurezza ai cittadini. Una prima bozza già adottata non era stata approvata dalla prefettura. Ora gli uffici stanno lavorando per predisporre un testo adeguato ai fini della risoluzione del problema e al tempo stesso conforme alle normative e gli indirizzi prefettizi.

E’ un disagio crescente quello manifestato dai cittadini: Tortona si sta riempendo sempre più di mendicanti, spesso troppo insistenti e petulanti. Molti anziani vengono importunati da extracomunitari che chiedono soldi, alcuni entrano con prepotenza nei negozi.

«Siamo stanchi delle continue aggressioni che avvengono anche alla luce del sole nel centro cittadino e non solo – dicono ad Azione Tortona – e per questo ci siamo fatti portavoce delle numerose lamentele dei cittadini su questa situazione. Come volontari vorremmo monitorare le vie della città facendo delle ronde e chiamando le forze dell’ordine ogni qual volta assistiamo ad episodi di accattonaggio molesto o di aggressioni fisiche e verbali. Chiediamo inoltre che vengano intensificati i controlli anche in zona stazione e nel centro storico».