Andrea Profumo, Vigile del Fuoco di Cabella Ligure, insignito del cavalierato della Repubblica

0
1249

Per essersi distinto nel corso della sua carriera e per l’impegno profuso nelle rilevanti operazioni di soccorso pubblico dimostrando attaccamento al dovere e spirito di abnegazione che testimoniano convinta adesione ai valori del Corpo. Con eccezionale coraggio ed esemplare altruismo è intervenuto  unitamente al personale in servizio come prima squadra di soccorso nel tragico eventi del crollo del Ponte Morandi di Genova, operando salvataggio di diverse vite umane e procurandosi egli stesso delle lesioni”. Con queste motivazioni ufficiali, lo scorso dicembre presso la Prefettura di Alessandria, il Vigile del Fuoco Andrea Profumo, è stato insignito della prestigiosa onorificenza di Cavaliere della Repubblica italiana.

Una lunga carriera la sua, iniziata nel 1991,  quando entrò a far parte del Corpo Nazionale Vigili del Fuoco. Prima al Comando Provinciale di Pavia, poi ad Alessandria, nel distaccamento di Novi Ligure dove è intervenuto insieme ai suoi compagni per prestare soccorso durante le alluvioni del 1994 nell’alessandrino, due anni dopo nella provincia di Imperia, in molti ricorderanno l’incendio all’Industria chimica Lechner di Arquata Scrivia e nel 1997 l’incidente aereo militare all’aeroporto Colombo di Genova.  Un percorso formativo a 360 gradi, con specializzazioni in diversi ambiti: dal soccorso acquatico, a quello spleleo alpino fluviale, dal primo soccorso sanitario ai corsi di Polizia e sala operativa del 115. Questa sua grande esperienza lo ha portato sulla scena di tantissimi interventi estremamente rischiosi.  Gli anni 2000 sono stati tempestati  di gravissimi eventi: il terremoto in Umbria del 2009 e quello di Reggio Emilia nel 2012; le alluvioni di Genova nel 2012 e 2014, fino al crollo del Ponte Morandi.

Alla cerimonia di conferimento del cavalierato oltre al Prefetto erano presenti il sindaco di Alessandria, Gianfranco Cuttica, il comandante dei Vigili del Fuoco di Alessandria e il sindaco del suo paese, Cabella Ligure, Roberta Daglio.

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteConsegnate le Borse di Studio Lions “Giancarlo Calcagnino”
Articolo successivoGiornata della memoria: le iniziative a Tortona