sede del municipio di Tortona
Il municipio di Tortona

La dirigente del settore Servizi alla persona del Comune di Tortona, Luisa Iotti, condannata a pagare oltre 6 mila euro dal giudice di Alessandria all’amministrazione comunale e al segretario generale Simona Ronchi. Nell’udienza che si è svolta oggi nella sezione civile del tribunale è stata discussa la richiesta danni che la dipendente aveva presentato lo scorso anno nei confronti del sindaco, Gianluca Bardone, e della Ronchi, a suo dire per non aver rispettato le regole nella gestione del Consiglio comunale.

La citazione in giudizio riguardava una seduta dell’assemblea cittadina, convocata dopo la presentazione di un’interrogazione della minoranza, riferita al fatto che la dirigente aveva in precedenza rilasciato dichiarazioni alla stampa nonostante, secondo l’opposizione, non avrebbe potuto farlo perchè questo toccherebbe solo agli organi politici. La seduta consiliare si svolse a porte chiuse, quindi senza pubblico ma, secondo la Iotti la sua privacy  non sarebbe stata rispettata comunque. Soprattutto, a suo dire, nell’ordine del giorno di convocazione della seduta, dove erano state riportate le sue iniziali. Da qui la denuncia nei confronti di Bardone e della Ronchi, anche se il Consiglio era stato convocato dal presidente dell’assemblea. Il giudice, dopo alcune udienze, oggi ha respinto la richiesta danni della Iotti, condannata invece a risarcire sia il Comune, sia il segretario generale con 2,700 euro ciascuno per le spese processuali oltre a Iva e altri rimborsi. La motivazioni della decisione del giudice saranno rese note fra due mesi.

CONDIVIDI
Articolo precedenteEugenio Finardi a Tortona con il suo nuovo spettacolo
Articolo successivoUn rospo per dodici mesi