Da Parigi a Pechino sulle tracce dello storico raid del primo ‘900

0
2367

Angelo Bloisi, il biker novese autore di molte imprese in sella alla sua mountain bike, affronterà il tracciato dello storico raid automobilistico Parigi – Pechino. Quell’impresa, datata 1907, portò dalla Cina alla Francia 5 equipaggi contando sulle forze delle automobili, lungo un itinerario di circa 16 mila chilometri. Alla partenza gli equipaggi furono 40 e alla fine vinse l’equipaggio italiano.

Bloisi, insieme ad altri due amici, tenterà di compiere quell’impresa a ritroso, partendo ai piedi della torre Eiffel nell’ultima settimana di agosto.

“Stiamo predisponendo i dettagli – spiega Bloisi – ma ormai siamo decisi a compiere questa impresa che si svilupperà a tappe, nel volgere di 4 anni. Un mese per tappa all’anno. La prima si svolgerà da Parigi a Budapest per oltre 3 mila e 500 chilometri. Io e i miei due compagni di avventura, Renato e Manuel, non sosteremo in alberghi ma pernotteremo in tenda. Vogliamo compiere questa impresa non solo per spirito di avventura e per entrare nel Guinness world record, ma anche per raccogliere fondi per beneficenza. Il ricavato lo devolveremo a un ente, da definire. Ogni sponsorizzazione è bene accetta”-.

In passato Angelo Bloisi, docente e praticante di tecniche di massaggio orientale e occidentale, ha compiuto diverse imprese in solitaria, distinguendosi per un’alimentazione vegana.

“Adesso non più – specifica – perché mi sono accorto che per superare dure prove come questa che ci accingiamo a compiere, occorre un’alimentazione proteica, sia pur di qualità”-.