Il Lavagnino premia Vessicchio e ricorda il grande Totò

Il maestro sarà ospite della serata alla Centuriona di Gavi, dove presenterà anche il libro “La musica fa crescere i pomodori”.

0
1345

Compositore, arrangiatore, direttore d’orchestra, volto televisivo: il maestro Peppe Vessicchio sarà premiato domani sera, sabato, alla Tenuta la Centuriona di Gavi con il Lavagnino Tv Award nella serata del Festival Lavagnino 2017 dedicata ai 50 dalla morte del grande Totò. L’evento si svolgerà nella stupenda tenuta tra Gavi e Carrosio in collaborazione con il Consorzio Tutela del Gavi. Vessicchio vanta una lunghissima carriera che lo ha portato a collaborare con alcuni dei più grandi cantanti e cantautori italiani ed è noto al grande pubblico per le sue presenze come direttore d’orchestra al Festival di Sanremo e come insegnante di musica e direttore d’orchestra nel programma televisivo di Maria De Filippi, Amici. Ha diretto in mondovisione l’orchestra che ha suonato in onore di John Lennon dal Cremlino.

La Centuriona

La serata gaviese comincia alle 18,30 con la presentazione del libro “La musica fa crescere i pomodori”, edito da Rizzoli, nel quale Vessicchio parla dell’influenza della musica nella crescita delle piante, in particolare delle proprietà organolettiche della frutta e degli ortaggi. Alle 21, il concerto dal titolo “Totò…a Gavi!”, con i Cameristi dell’Orchestra Classica di Alessandria che eseguiranno musiche di Donizetti, Lavagnino e dello stesso Antonio De Curtis, in arte Totò, del quale verranno riproposte canzoni, poesie e immagini. Durante la serata saranno proiettate immagini di alcuni film musicati da Lavagnino e interpretati da Totò: “Totò d’Arabia”, “Destinazione Piovarolo”, “Totò e Carolina”. L’evento sarà presentato da Luciano Tirelli. L’ingresso sarà a offerta. Il ricavato andrà alle iniziative benefiche del Rotary Club Gavi-Libarna sul territorio.