Libriamici: un pomeriggio di cultura e divertimento

388 giovanissimi concorrenti per una sfida tra libri e gioco

0
2762
I ragazzi della scuola media 1 D di Cassano Spinola e il l preside Prof. Paolo Modena

In un pomeriggio festivo, quasi quattrocento ragazzi, con le loro famiglie, hanno trascorso alcune ore di svago e non solo, presso un grande centro commerciale. Si potrebbe pensare alla cronaca di una giornata secondo usi ormai consolidati, ma non è così: il 25 aprile, gli alunni di venti classi, fra elementari e medie, di Serravalle, Cassano e Stazzano, si sono recati all’Iper di Serravalle, ma per partecipare a una sfida che poneva al centro la passione per i libri, il lavoro creativo e la loro capacità di giocare lealmente e con spirito di squadra. Genitori e parenti si sono trasformati in accesi tifosi.

Alunni della scuola media 1 E di Cassano e 1 A di Serravalle

Libriamici, questo il nome del progetto, ha visto la realtà della grande distribuzione unirsi, con una formula poco consueta, al territorio, per collaborare a una grande festa e al coronamento di mesi di impegno scolastico. Bambini e ragazzi hanno letto romanzi, per poter rispondere a quiz sullo stile della nota trasmissione “Per un pugno di libri”, tuttavia si sono messi in gioco anche con produzioni artistiche, canzoni, video e idee multimediali.

Per delineare il podio di una gara che ha visto, comunque, vincere tutti alla partenza, sono stati assegnati tre punteggi: il computer calcolava esattezza e rapidità delle risposte ai quiz, mentre la giuria, composta dalla giornalista e scrittrice Patrizia Ferrando, dalla professoressa Silvana Montecucco, da Gianni Caccia scrittore e Emanuele Spano insegnante, assegnava un voto al lavoro di rielaborazione creativa dei libri e al fair play dei concorrenti.

Nota dominante della kermesse è stata l’allegria, anche se non a discapito dell’impegno, grande in generale, forse perfino maggiormente riscontrabile nei piccoli dagli otto ai dieci anni.

La giuria

Per la scuola primaria erano proposti libri classici e successi contemporanei, mentre per la scuola secondaria si è spaziato tra un libro di genere fantastico per le prime e temi di non facile  e profonda riflessione quali la Shoah per le seconde e il bullismo per le terze.

Libriamici, ideato e progettato dalla prof.ssa Laura Farabollini, docente di lettere della Scuola Secondaria di I grado di Cassano Spinola e dalla maestra Giusy Gagliostro, docente presso la scuola primaria di Cassano Spinola e animatore digitale dell’Istituto Comprensivo di Serravalle, è nato con l’intento di unire la passione per la lettura con l’esperienza digitale, e per invitare al gusto per la lettura, anche attraverso giochi che vedano coinvolti tutti i membri di una classe.

Traguardi pienamente raggiunti, tanto che, insieme agli applausi finali, già partiva l’auspicio di una prossima edizione.