NovIncanto, successo all’ambasciata coreana nella Capitale

0
1863

Ieri, il Coro NovinCanto è stato invitato al Ricevimento dell’Ambasciatore della Repubblica di Corea, presso l’ Istituto Culturale Coreano, in occasione del 67mo Anniversario della partecipazione del Corpo Militare della CRI e delle Forze ONU alla Guerra di Corea.

Nell’occasione ha pèresentato alcuni brani in lingua coreana che fanno parte del proprio repertorio, ai numerosi ospiti presenti al primo impegno ufficiale del nuovo Ambasciatore Choi Jong-hyun, insediatosi da poco in Italia.

Il Coro NovinCanto – composto da circa 40 elementi suddivisi nelle principali voci : Soprano, Contralto, Tenore e Basso –  è stato notato nella recente apparizione al  XIV Florence International Music & Arts Festival nel Salone dei cinquecento in Palazzo Vecchio lo scorso  5 Febbraio ed è stato contattato dai funzionari dell’Ambasciata di Roma essendo un coro italiano che ha nel proprio repertorio diversi pezzi tradizionali coreani grazie alla Maestra Cecilia Lee Hyo In, originaria della Corea del Sud. E’ un ulteriore evento internazionale che gratifica il Coro NovinCanto che in soli 3 anni dalla propria costituzione ha raggiunto livelli decisamente interessanti per un coro amatoriale, ricordiamo infatti che i coristi non sono musicisti di professione ma solo dilettanti a cui piace interpretare la musica con passione ed amicizia.

Nel corso della serata il Coro NovinCanto, diretto come sempre dal Maestro Cecilia Lee Hyo In ed accompagnata al pianoforte da Kim Jangmi ha eseguito alcuni pezzi tradizionali della musica Coreana quali “Un Giorno speciale di Ottobre”, “Nostalgia per la nostra Montagna” e dal celebre “Arirang” canto popolare patrimonio immateriale dell’ UNESCO.

Inoltre, “il Brindisi“, tratto dalla Traviata e il popolare “O sole mio”, accompagnato dalle voci soliste del Tenore Park Sungbaek e del Soprano Choi Hatsal.