Nuove assunzioni in Comune ma ci sono perplessità

0
893
Municipio

Si profilano assunzioni per la macchina municipale, come è stato definito durante l’ultima seduta del consiglio comunale di ieri sera. L’assessore al Bilancio, Simone Tedeschi, ha illustrato le modifiche al documento D.U.P.: «L’aggiornamento non incide sul complesso degli stanziamenti esistenti, rimodula solo le previsioni di assunzioni, a compensazione anche di alcuni pensionamenti. Nel dettaglio, tra le figure che verranno introdotte con la modifica sono previste: un collaboratore operaio, un collaboratore amministrativo, 4 vigili, un istruttore amministrativo contabile e un istruttore amministrativo semplice; verrà aggiunto anche, nel 2020, un funzionario “categoria D” nel settore tecnico. Inoltre, alcuni dipendenti già presenti avranno un aumento di ore, per compensare alcune defezioni o carenze del settore».

La delibera è stata votata con 12 voti favorevoli e 3 astenuti (i Consiglieri Gallo, Zippo e Chirico).

Sempre l’assessore Simone Tedeschi ha illustrato il punto relativo alla tassa rifiuti. Ha spiegato come, per determinare la T.A.R.I., sia necessario costruire un piano economico finanziario dei costi complessivi del servizio. Inoltre, ha sottolineato che le tariffe non variano e quindi rimangono quelle approvate a dicembre. L’Assise cittadina ha approvato la delibera con 10 voti favorevoli (la maggioranza) e 5 contrari (i Consiglieri Gallo, Zippo, Chirico, Cuccuru e Bertoli).

In seguito si è votato l’atto di indirizzo per l’abbassamento dell’aliquota IMU (dal 10,6 al 5,6) per l’anno 2019, per gli immobili regolarmente assegnati dall’Agenzia Territoriale per la Casa (A.T.C.). La votazione ha avuto 10 voti a favore (la maggioranza) e 4 astenuti (i Consiglieri Zippo, Chirico, Cuccuru e Bertoli).

Infine, il Consiglio comunale ha approvato all’unanimità il regolamento relativo alla definizione agevolata delle controversie tributarie, ai sensi della manovra contenuta nella legge finanziaria approvata dal governo, che prevede una serie di sconti e agevolazioni per ricomporre le liti tributarie in essere.