San Lorenzo, tra sacro e profano. Tutti i festeggiamenti

Tra musica, cibo, fuochi d'artificio e riti religiosi

0
1834

San Lorenzo è un patrono piuttosto gettonato, in Val Borbera, almeno in tre lo hanno scelto per proteggere il proprio paese, Cabella Ligure, Vignole Borbera e il suggestivo borgo di Sorli, frazione di Borghetto Borbera.

Tutti e tre i paesi celebrano il Santo con momenti diversi tra culto religioso, musica, spettacoli, fuochi pirotecnici.

 


CABELLA LIGURE

Aspettando San Lorenzo a Cabella i festeggiamenti iniziano la sera precedente;  mercoledì 9 agosto, dalle ore 18 si terrà la  “Sagra dello gnocco fritto”,  e poi  musica DJ con karaoke e alle 23.30 fuochi d’artificio. In piazza Vittoria ci saranno anche le bancarelle dei prodotti locali.

Giovedì 10 agosto, la festa patronale di S. Lorenzo vera e propria inizia alle 17 con la Messa cui parteciperà la Corale Alta Val Borbera,  seguirà per le vie del paese processione.  Dalle 21  DJ musica anni ’70 – ’80 – ’90 e dalle 23,30 disco dance.

Venerdì 11 agosto alle 21.30, le streghe dell’Associazione “Roba da Streije” di Cabella propongono una serata di musica e ballo tradizionale delle Quattro Province con Stefano Valla al piffero e Daniele Scurati alla fisarmonica. La manifestazione si svolgerà al Palavittoria


 VIGNOLE BORBERA

San Lorenzo – Vignole

In epoche lontane, nel periodo della peste, i vignolesi chiesero a San Lorenzo la grazia di contenere la terribile malattia, promettendogli che se ciò fosse avvenuto gli avrebbero dedicato il giorno della festa patronale celebrando  solo i riti religiosi, rimandando i divertimenti al giorno successiva. Vignole fu graziata e da allora i vignolesi mantennero il voto fatto; giovedì 10 agosto alle 21, sarà celebrata la Messa solenne, nella bella chiesa parrocchiale intitolata a San Lorenzo. Come sempre seguirà la processione per le vie del paese.

Venerdì 11 agosto, tutto è dedicato ai momenti giocosi. Oltre al mercatino di artigianato e prodotti locali, saranno in funzione le giostre. Dalle 19.30 la pro loco organizza la cena nell’area sagre, seguita alle 21 dal Tombolone.

Nell’attiguo centro polifunzionale è allestita la mostra “Il giardino della memoria” della pittrice Vivian Re Caretti, l’artista originaria di Vignole, ha trascorso la vita in America. Ora le sue opere arrivano in patria e sono visibili fino a settembre.


BORGHETTO BORBERA

Anche nella frazione Sorli, il patrono San Lorenzo, e come potrebbe essere diversamente, tutto è dedicato al famoso Santo delle “stelle cadenti”, di pascoliana memoria. La deliziosa chiesetta, ed anche il circolo Anspi,  formato dai giovani volontari che spesso organizzano cene e feste per mantenere vivace l’attività del borgo. Giovedì 10 agosto la celebrazione del Patrono inizia alle 17 con la funzione religiosa presieduta dalle Confraternite, seguita dalla processione al termine rinfresco e lotteria.

Torre Ratti deliziosa frazione di Borghetto Borbera, ha scelto la notte di San Lorenzo,  giovedì 10 agosto, per proporre una serata musicale dedicata al canto popolare genovese, ad eseguire i canti saranno i “Canterini delle quattro Valli”. Il concerto, organizzato dall’Associazione Le Cuccalle, inizierà alle 21