Voltaggio: raccolta fondi per salvare il “Compianto di Cristo” della Pinacoteca

Partiti invece i restauri di altri due dipinti della preziosa collezione custodita nel convento dei Cappuccini

0
496

A Voltaggio prosegue l’attività per tutelare la preziosa collezione di quadri della Pinacoteca del convento dei Cappuccini. L’associazione L’Arcangelo, che da anni gestisce la storica struttura, ha lanciato una raccolta fondi per restaurare il quadro “Compianto di Cristo”, opera dipinta da Pietro Francesco Sacchi, artista nato a Pavia nel 1485 e scomparso a Genova nel 1528. Il quadro si trova sin dalla fine dell’Ottocento nel coro della chiesa del convento. Il “Compianto di Cristo” è uno dei tanti dipinti portati a Voltaggio da padre Pietro Repetto intorno alla fine del XIX secolo. Un lavoro che venne sostenuto dalla duchessa di Galliera al fine di recuperare i beni delle congregazioni religiose che dovevano essere devoluti ai musei e biblioteche in base alla legge dell’epoca.

I fondi possono essere destinati al restauro attraverso la donazione del 5 per mille dei redditi all’associazione L’Arcangelo sia attraverso i diversi modelli di dichiarazione sia attraverso la scheda disponibile dai datori di lavoro. Per informazioni: 347-4608672, http://www.pinacotecadivoltaggio.it/ Intanto, sempre L’Arcangelo annuncia che due capolavori della Pinacoteca “torneranno presto ad essere ammirati nel loro antico splendore. Grazie ai fondi raccolti dall’amministrazione comunale con il ricavato della biglietteria della mostra di Sinibaldo Scorza e dalla nostra associazione con l’iniziativa Adotta un Dipinto, sono stati avviati i restauri delle tela cinquecentesca di Scuola umbra del Perugino “Madonna con Bambino” e del “San Sebastiano“, copia antica da Guido Reni”.