Associazione Isco, una nuova generosa realtà del territorio.

0
700

L’Associazione Isco, “Insieme per Simone Contro l’Osteosarcoma” è la nuova organizzazione di volontariato che sarà presentata domani 12 febbraio dalle 10.30 alle 12.30 al Museo dei Campionissimi a Novi Ligure.

Lo scorso settembre, Simone, a soli 18 anni è morto a causa di questa terribile malattia delle ossa, che colpisce in modo particolare nell’età dello sviluppo.

I genitori di Simone, Katia e Davide Dispensa, dall’esperienza di questa tragedia hanno creato  l’associazione Isco, “che nasce con lo scopo di sostenere materialmente e moralmente i pazienti oncologici, in particolare i ragazzi e le loro famiglie, aiutandoli nell’organizzazione e nello svolgimento di atti quotidiani o di interventi particolari, come l’accompagnamento e il trasporto verso i luoghi di cura. Si propone, inoltre, di sensibilizzare su tematiche in relazione alle malattie oncologiche, quali misure preventive, corretta alimentazione e stili di vita, tramite l’organizzazione di incontri informativi e formativi.Le attività saranno svolte dall’Organizzazione prevalentemente a favore di terzi e tramite prestazioni fornite dai propri associati in modo personale, spontaneo e gratuito.

All’incontro saranno presenti gli studenti degli Istituti Superiori di Novi che hanno conosciuto Simone. Simone, che si era diplomato lo scorso anno, frequentava la quinta “E” del Liceo linguistico, la sua classe è salita agli onori della cronaca, per la nibile proposta: “vaccino di classe”, dove studenti e docenti si erano vaccinati contro l’influenza per permettere a Simone, gravemente immunodepresso, di continuare a frequentare le lezioni.

Alla presentazione parteciperanno  Alessandra Longhi, responsabile chemioterapia dei tumori dell’apparato locomotore; Katia Scotlandi, responsabile sviluppo terapie biomolecolari; Antonella De Tommasi, coordinatrice della scuola in ospedale, tutte personalità di rilievo nel momndo della medicina presso gli Istituti Ortopedici Rizzoli di Bologna e Antonino Boeti, Presidente del Consiglio Regionale del Piemonte,  specialista in ortopedia e traumatologia presso l’ospedale Maria Adelaide di Torino.