La favola di Pinocchio sfila per le vie di Novi

0
2218
Gli studenti - attori del liceo Amaldi di Novi

L’istituto Amaldi, con la collaborazione del Teatro del Rimbombo e del Lions club ha ricordato oggi a Novi, Enrico Motta, lo studente liceale di Francavilla Bisio, mancato a soli 18 anni nel giugno del 2016 a causa di una grave forma di leucemia. La replica è prevista anche stasera, giovedì 28 settembre in piazza Dellepiane.

Enrico, un ragazzo speciale, solare e altruista oltre che dotato di grande intelligenza, che pur malato aveva assistito fino all’ultimo il padre Andrea, affetto dal medesimo male. In realtà la città intera ricorderà Enrico, partecipando attivamente oggi allo spettacolo itinerante articolato in due momenti a partire da piazza Dellepiane, dalle 9 alle 11 di stamattina (riservato agli studenti) e stasera dalle 21 alle 23, per tutti.

Lo spettacolo, scritto da Laura Gualtieri e Andrea Robbiano del Teatro del Rimbombo, si intitola “Teste di legno” ed è ispirato alla favola di Pinocchio. Gli interpreti principali sono gli stessi studenti dell’Amaldi che hanno partecipato durante l’anno passato, al laboratorio teatrale didattico “Officina Mercuzio”, a cura degli attori del “Rimbombo”:  Giovanni Barbieri, Giacomo Dellachà, Beatrice Disanto, Francesco ferrando, Lorenzo Imperato, Riccardo Massone, Giulia Montessoro, Federico Nigra, Matteo Norese, Giada Perini, Sara Rebora, Gaia Seminari e Matteo Vignoli.

“Il testo è stato scelto da me e da Andrea – spiega Laura Gualtieri – ma ciascun ragazzo si è immedesimato in uno dei personaggi del libro di Collodi, contribuendo allo spettacolo scrivendo dialoghi e monologhi. In seguito è nata l’idea di trasformare l’intero testo in uno spettacolo itinerante che avrà come scopo, oltre a ricordare Enrico, quello di dare il benvenuto alle matricole liceali”.

Andrea Robbiano, Laura Gualtieri, il sindaco Rocchino Muliere e il preside dell’Amaldi Giampaolo Bovone

Si partirà dall’androne di palazzo Dellepiane. Il pubblico sarà suddiviso in 4 gruppi e interagiranno con lo spettacolo, seguendo sempre ciò che avviene, in ogni situazione, pur seguendo percorsi differenti. L’epilogo è sempre previsto nella medesima piazza.  Il ricavato dello spettacolo, a offerta, sarà interamente devoluto al reparto oncologico del Policlinico di Pavia.

Il pubblico formato dagli studenti liceali questa mattina