Pendolari e sindaci insieme per la biglietteria

0
212

OVADA. “Paghiamo le tasse come a Torino”, è la protesta dei sindaci, che si aggiunge a quella dei viaggiatori della linea Acqui-Genova. Il sindaco di Ovada Paolo Lantero e numerosi sindaci e consiglieri anche di minoranza di vari comuni dell’Ovadese, di Acqui e Valle Stura hanno preso parte al sit in, organizzato dal Comitato in difesa dei pendolari delle Valli Stura e Orba nel tardo pomeriggio di mercoledì davanti alla stazione di Ovada “per la riapertura dell’ultima biglietteria della linea e contro il taglio scellerato di servizi”. “Ho chiesto un incontro al direttore regionale di Trenitalia, che aspettiamo presto a Ovada”, ha anticipato Lantero.   “Non ha senso chiudere, a fronte anche del recente esborso di 4 milioni di euro, spesi da Rfi per ristrutturare la stazione”, ribadiscono Simona Repetto, Alessandra Rapetti, Renato Rosano, Paolo Trincheri del Comitato in difesa dei pendolari delle Valli Stura e Orba .

Daniela Terragni