Situazione rifiuti: lunedì in Prefettura l’incontro risolutivo

0
706
discarica rifiuti

Dopo l’incontro che si è svolto martedì 22 agosto, su iniziativa del Comune di Tortona, sulla situazione rifiuti che si è creata dopo l’inchiesta avviata dalla Procura di Brescia con l’adozione di provvedimenti su Aral, l’azienda che si occupa del trattamento rifiuti del bacino alessandrino, lunedì 28 agosto è convocata un’altra riunione in Prefettura.

L’impianto non può funzionare a pieno regime costringendo gli operatori di igiene urbana e le discariche attivi sul territorio della provincia a dirottare i flussi dei rifiuti su altri impianti.

Martedì a Tortona i rappresentanti dei Comuni di Novi Ligure e Tortona, sedi di discarica, del Comune di Alessandria, azionista di maggioranza di Aral, della Provincia e gli operatori dei servizi di igiene urbana e trattamento rifiuti del territorio (Aral, Srt e Gestione Ambiente) hanno esaminato le possibili soluzioni per superare la situazione di difficoltà dell’impianto alessandrino, scongiurando potenziali emergenze legate al trattamento dei rifiuti locali. Una di queste potrebbe essere liberare i capannoni e mettere i rifiuti intorno ad Aral.

Davide Fara
L’assessore all’Ambiente Davide Fara

«Mi è sembrata chiara la volontà dei vari soggetti coinvolti di arrivare in tempi brevi alla soluzione di questo problema che, se trascurato, rischia di creare serie difficoltà di gestione dei rifiuti al nostro territorio – dice l’assessore all’Ambiente del Comune di Tortona, Davide Fara -. Abbiamo valutato varie ipotesi di intervento e ci siamo aggiornati ad un nuovo incontro, probabilmente risolutivo, che si terrà lunedì in Prefettura».