Un arresto per furto, una denuncia per guida in stato di ebbrezza e una per detenzione di armi.

0
618

Sabato mattina, intorno alle 11, i carabinieri di Sale hanno arrestato Marco Massa, 26 enne disoccupato da Carbonara Scrivia. Il giovane,  già con precedenti penali, è riuscito in modo fraudolento ad entrare in possesso del codice di apertura  della cassaforte situata nell’abitazione di un signore 81 enne di Alluvioni Piovera, dove erano custoditi 1.680 euro. Il ragazzo ha prelevato l’intera somma, ma i carabinieri subito allertati, hanno accertato che il furto era identico ad un altro perpetrato sempre in un’abitazione,  durante il quale il giovane si era impossessato di 2.500 euro.  La refurtiva di 1.680 euro è stata  restituita al legittimo proprietario  mentre Marco Massa è ora agli arresti domiciliari in attesa della direttissima.

Oggi, lunedì 17 giugno , i carabinieri di Villalvernia a conclusione di un’attività di indagine, hanno denunciato per guida in stato di ebbrezza, Simone Battaiola, classe 1993, nato a Broni (PV) e residente a Viguzzolo.  Il giovane, artigiano e incensurato, verso le 18 di sabato scorso guidava ubriaco la sua auto, una Renault Clio di sua proprietà , lungo la ex SS 35 dei Giovi e in  prossimità del supermercato Lidl a Tortona, ha provocato un incidente, che ha coinvolto altre  due vetture con a bordo due persone, che hanno subito  lesioni per un totale di una trentina di giorni di prognosi. L’esito degli accertamenti eseguiti sul posto con l’etilometro ha evidenziato  nel sangue del giovane, un tasso alcolico pari a 0,98 g/l.. Per questo motivo gli è stata immediatamente ritirata la patente di guida e  l’autovettura è stata sottoposta a fermo amministrativo per 30 giorni

Sempre oggi, i carabinieri di Sebastiano Curone hanno denunciato all’autorità giudiziaria Giovanni Casati, nato a Legnano (MI),e residente a San Giorgio Canavese (TO), coniugato, pensionato, incensurato. per omessa denuncia di arma da fuoco. I militari hanno accertato che deteneva sin dal 1985, presso un’abitazione a lui in uso situata  in frazione Bruggi di San Sebastiano Curone senza mai averla denunciata,  una carabina Flobert in calibro 8. L’arma sottoposta a sequestro.