Tè, miti e leggende: un progetto di lettura interculturale per la scuola

Dopo la scuola di Rocchetta, lunedì è la volta di Arquata Scrivia

0
1199

Far vivere ai bambini e ai ragazzi delle scuole del territorio il piacere di un tè letterario.

“Narra tè…atrando” è la proposta ideata dalla docente Barbara Raineri per accompagnare i piccoli lettori in mondi lontani, ma così vicini, associando la bevanda più antica del mondo alla narrazione. Del resto, come disse una volta lo scrittore Clive Staples Lewis, autore di Le cronache di Narnia : “Non potrebbe mai soddisfarmi una tazza di tè senza un buon libro vicino da leggere”.

Spiega Barbara Raineri: “Si tratta di un progetto volto all’ interculturalità che ricerca e studia le cose che accomunano le varie etnie. Ho trovato molto interessante abbinare i vari tipi di tè e il rito che lo accompagna, con miti e leggende anch’essi patrimonio culturale di ogni paese. I miti e le leggende sono racconti fantastici che narrano le origini, le vicende, la storia di un gruppo sociale e prima di essere scritti, sono stati raccontati a voce per le vie e le piazze. Leggendo questi testi letterari sarà bello scoprire e conoscersi; trovare analogie e differenze di ciascuno di noi in un’ottica di inclusione ed integrazione. Se nella continuità con i bambini dell’infanzia la “parola narrata” porta a perdersi in questi testi fantastici a tratti fiabeschi , per quella con le scuole secondarie assumerà invece una veste più teatrale . I ragazzi saranno coinvolti in una sorta di gara di rapsodi , come quella che si svolgeva sul monte Ida e alla quale concorrevano i narratori di miti provenienti da tutta la Grecia e dalle terre lontane”.

Le prime letture di continuità si sono svolte a novembre nella scuola di Rocchetta , dove i ragazzi delle medie hanno conosciuto “La leggenda di Sigfrido”, appartenente alla letteratura germanica, mentre per i bambini dell’infanzia è stata scelta la raccolta di miti e leggende dal mondo: “Raccontami chi ero”.

Lunedì 5 febbraio saranno i ragazzi della Primaria e Secondaria di Arquata Scrivia che si  incontreranno in aula magna per ascoltare e confrontarsi con la mitologia di Grecia, Cina e Inghilterra.