Al lavoro per allargare le aule: scuole pronte entro il 14 settembre

0
222
scuola media Valenziano
La scuola media "Luca Valenziano" di corso Cavour

Sono iniziati e saranno completati in un paio di settimane i lavori di adeguamento degli edifici scolastici comunali in base alle linee guida per il contenimento del contagio del Covid 19, quindi con un margine di qualche giorno prima dell’inizio delle scuole, previsto per il 14 settembre. Il Comune li ha affidati a due ditte di San Salvatore Monferrato, la Pancot Fratelli srl e la Ediltorre & C. sas.

Per il comprensivo Tortona A (1.421 alunni), saranno abbattuti tramezzi ai vari piani della media Valenziano e alcune classi trasferite allo Scolastico; idem per il distaccamento di viale De Gasperi: in alcuni locali della scuola primaria e dell’infanzia di viale Einaudi (zona ex segreteria e laboratori al piano rialzato) saranno abbattuti i tramezzi per ospitare classi della media.

Per il Tortona B (792 alunni), alla primaria di via Bidone 3 classi saranno distribuite in 6 aule più piccole, mentre una classe sarà ospitata nel salone del pre e dopo scuola nel seminterrato. In piazzale Mossi saranno trasferite 2 classi da via Bidone e 6 classi dalla media di via Bonavoglia, sfruttando i nuovi spazi messi a disposizione dal Comune (ex Centro Giovani Off, due sale di musica de La Nota Blu e la sede dell’Unitre, che sarà trasferita in Biblioteca). Inoltre da 3 aule piccole ne saranno ricavate due più grandi abbattendo due tramezzi e realizzando un nuovo divisorio, mentre un’altra aula sarà trasferita nel locale destinato a refettorio. Insomma, una vera e propria rivoluzione degli spazi, perchè tutto sia a norma.

«I lavori saranno finanziati con il fondo ministeriale di 110.000 euro assegnato al Comune di Tortona in base al numero della popolazione scolastica – dice l’assessore ai Lavori pubblici Mario Galvani -, integrato dal contributo di 35.000 euro erogato dalla Fondazione Cassa Risparmio di Tortona che ringraziamo. L’obiettivo è garantire tutte le misure necessarie a far ripartire le lezioni in piena sicurezza».