Borghetto Girls: a Ivrea un pareggio più che meritato

Ivrea 2 - Borghetto 2

0
1070

Un pareggio fuori casa è pur sempre un buon risultato, se poi la squadra avversaria è forte e ha come obiettivo vincere il campionato, la soddisfazione è grande.

Fatto sta che le girls di Borghetto, dopo due sconfitte, non proprio meritatissime, da Ivrea hanno portato a casa il punto.

La cronaca della giornata racconta che le valborberine, due volte in svantaggio, riescono a rimontare e a sfiorare in più di una occasione la rete  che avrebbe dato loro l’intera posta.

Già in svantaggio al quinto del primo tempo, causa una distrazione difensiva che ha permesso al centravanti locale d’inserirsi tra due difensori e andare indisturbato verso la rete ospite e realizzare il primo goal della giornata.

Le ragazze di mister Bisio non ci stanno e, al 16mo arrivano al pareggio grazie ad un’azione velocissima tra Lupi e Fasciolo; Lupi mette quest’ultima davanti al portiere, che segna il goal che vale il provvisorio pareggio.

Il primo tempo finisce senza altri scossoni con le due squadre che cercano entrambe di prendere il dominio del gioco, ma nessuna delle due sembra in condizione di superare l’altra.

Nella ripresa al 65mo è Fasciolo a colpire la traversa su punizione, su azione di rimessa un lungo lancio del n10 canavese , che raggiunge in piena area valborberina il centravanti che, con uno splendido tiro al volo fredda l’incolpevole Bruzzese.

Ecco profilarsi il fantasma della terza sconfitta consecutiva per le ragazze di Borghetto, che invece hanno la giusta reazione; Fasciolo al 73mo a tu per tu con il portiere calcia a lato, al 76mo ancora Fasciolo colpisce bene di testa, ma troppo debolmente e il portiere riesce a neutralizzare.

Nulla può invece  al minuto 80 quando direttamente da calcio d’angolo Lupi s’inventa una parabola che batte inesorabilmente l’estremo difensore per il meritato pareggio, Al 91mo ancora Lupi su gli scudi che prende la seconda traversa della giornata.

Domenica prossima impegno casalingo, avversaria di turno l’Alba, formazione assai giovane e fanalino di coda del torneo.