Hop Hop Street Food
Street food

TORTONA

– Da venerdì 25 maggio e per tutto il fine settimana torna «Hop Hop Street Food», la mostra mercato dedicata al cibo da strada, con circa 30 espositori che trasformeranno il centro storico in un ristorante a cielo aperto, mentre i negozi, su inziativa del Comitato dei commercianti del centro, esporranno all’esterno la loro merce. Domenica ci sarà anche il raduno di Vespe “Luca nel cuore”, evento benefico a favore della CRI. La sfilata di moto partirà alle 10 da piazza Ubertis e dopo un percorso cittadino farà tappa a Vho per poi raggiungere il campo sportivo comunale «Luca Walter Guerci» a Villaromagnano.

Venerdì 25 maggio, alle 21, in biblioteca, «Le api sentinelle dell’ambiente. Biomonitoraggio e apicoltura come indice di sostenibilità», relatore Giacomo Acerbi. L’incontro è organizzato a cura dell’Osservatorio ambientale comunale.

Venerdì 25 maggio, alle 21, nella sala convegni della Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona, conferenza dell’associazione Il Leone la Rosa su «Ezra Pound. Profeta, poeta, filosofo», relatore Giacomo Maria Prati, letture di Francesca Pasino, Eleonora Bocchio, Dimitri Depaoli. Ingresso libero.

– La tutela della salute e la promozione di stili di vita sani sono alcuni tra gli obiettivi strategici e attività promosse dalla CRI a livello nazionale. Il Comitato di Tortona si fa promotore di tutto ciò attraverso le seguenti iniziative: domenica 27 maggio, in collaborazione con l’associazione Azalai, camminata aperta a tutti: una passeggiata tra i colli tortonesi e una merenda salutare al rientro (iscrizione a offerta ritrovo alle 16,30 e partenza alle 17 da piazza Malaspina). Lunedi 28 maggio, alle 20,45, conferenza nel salone della Croce Rossa «La composizione corporea correlata al nostro stile di vita e alle abitudini alimentari», in collaborazione con il personal trainer e consulente Alessandro Zaffino, con prova pratica. L’evento è gratuito e aperto a tutti.

– L’Associazione Enrico Cucchi ha indetto il concorso «Mettete dei fiori…», aperto a scuole, associazioni di volontariato e cittadini, per far vivere a più persone possibili l’esperienza del “prendersi cura”: scegliere un angolo trascurato e dargli nuova vita, documentando i vari passaggi della realizzazione con foto, cartelloni, scritti e prodotti del proprio lavoro. Il progetto sarà presentato sabato 26 maggio, dalle 14,30 alle 19, in piazza Malaspina. Ogni partecipante o gruppo installerà il proprio lavoro nelle aree assegnate dagli organizzatori e una giuria li valuterà e ascolterà le motivazionni e i commenti sull’esperienza svolta. Vinceranno le opere ritenute più significative e aderenti al tema proposto. Alla manifestazione saranno presenti anche alcune «Bellezze in bicicletta», che quest’anno destineranno all’Associazione Enrico Cucchi la raccolta benefica del 24 giugno in piazza Malaspina.

Sabato 26 e domenica 27 maggio Tortona ospita per la prima volta il raduno nazionale ex allievi don Orione, con un incontro pubblico sabato, alle 17, nella sala convegni della Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona, introdotto dal presidente Mauro Sala; un concerto del Quintetto “Le Muse” diretto dal maestro Andrea Albertini, sabato, alle 21, nel cortile del Paterno (ingresso libero), mentre domenica alle 10 è previsto il corteo con la banda di Borgonovo, da piazza Duomo al Santuario, dove alle 11 si terrà la messa solenne. Il Consiglio nazionale ex allievi ha predisposto una cartolina commemorativa dell’evento che potrà essere utilizzata anche per l’annullo filatelico all’ufficio mobile delle Poste che domenica mattina sarà sul sagrato del Santuario.

Domenica 27 maggio, per il Perosi Festival, ultimo appuntamento con le Orchestre Giovanili dei Conservatori più importanti di Italia. Per la prima volta si esibirà a Tortona l’Orchestra del Conservatorio “Lorenzo Perosi” di Campobasso. L’evento si inserisce in un progetto musicale che nasce dall’incontro e dalla sinergia tra il Conservatorio e il Perosi Festival. Gli studenti e le studentesse, infatti, hanno lavorato per tutto l’anno sui brani di Lorenzo Perosi che interpreteranno a Tortona, rendendo il compositore tortonese per la prima volta protagonista di un’intensa attività didattica all’interno del Conservatorio.
Venerdì 1° giugno, inoltre, a Campobasso ci saranno un concerto e un convegno dedicati alla figura del Maestro Perosi, a cui parteciperanno anche il M° Umberto Battegazzore e il M° Arturo Sacchetti in rappresentanza del Perosi Festival.
Nell’appuntamento di domenica 27 maggio in Cattedrale a Tortona, il M° Sergio Monterisi dirigerà i giovani orchestrali in un viaggio musicale che alternerà le musiche perosiane a quelle di importanti compositori dell’Ottocento e del Novecento come Brahms, Fauré, Gounod, Bartok e Grieg. L’ingresso al concerto è gratuito. Per assicurarsi un posto a sedere, si consiglia la prenotazione tramite il servizio on line attivo su www.lorenzoperosi.net o telefonicamente al numero 0131/816609.

Fino al 27 maggio, alla 11 Dreams Art Gallery, in via Rinarolo 11/c, mostra di Feliscatus-Nietzsche «Sostra». E’ aperta dal giovedì alla domenica, dalle 17 alle 19. Info: 333 6033006, [email protected], www.sicula.com.

Fino al 27 maggio, al Museo Orsi, in via Emilia 446, 4° Festival delle boccette, organizzato dal Comitato provinciale Acsi Boccette, di cui è presidente Angelo Demichelis, in collaborazione con il Comune. È il più classico dei giochi che si effettuano su un biliardo senza l’ausilio di stecche, con l’utilizzo di nove boccette. Si sono disputate 5 gare tra cui il Campionato nazionale individuale categoria Master 1°, 2° e 3° che ha visto al via 380 giocatori. Domenica 20 sarà la volta della Coppa Italia, competizione nazionale a squadre con il patrocinio di Telethon. Il clou della manifestazione si svolgerà dal 22 al 27 maggio con i campionati provinciali a squadre della serie A-B-C-D. Al termine cena sociale e premiazioni. Altre info su vivitortona.it.

Lunedì 28 maggio, alle 21, alla libreria Namastè di via Sarina 33, il Circolo del Cinema (film & video), in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona e il Comune presenta il nuovo appuntamento con Visioni Seriali: «Nostalgia e Innovazione. La serialità contemporanea», incontro conferenza con Simone Scafidi. Verrà presentato il libro «Linguaggio audiovisivo e sviluppo tecnologico dai Lumie`re al Trono di Spade», storia essenziale del cinema, della serialità e della loro tecnologia. Parole ed immagini in compagnia di Andrea Rovelli e Roberto Santagostino. Simone Scafidi, 40 anni, tortonese, è un regista e docente di Cinema. Ha scritto e diretto cinque lungometraggi, tra i quali Gli arcangeli (2007), Eva Braun (2014) e Zanetti Story (2015), film che ha raggiunto il primo posto al box office italiano. Insegna Linguaggi cinetelevisivi, Messa in scena, Stili di regia e Grammatica della regia. Dal 2015 collabora come docente con la Civica Scuola di Cinema “Luchino Visconti” di Milano. È stato curatore, insieme a Laura Zagordi, e autore del volume «Scuola Visconti» (Fondazione Milano), incentrato sull’opera di Luchino Visconti.


GARBAGNA. Sabato 26 maggio, alle 17, in via XIV Marzo, nella sede del Gruppo Alpini di Garbagna, quarto e ultimo incontro organizzato dall’associazione Librinscena per raccontare la storia del paese dal titolo «E a maggio …parliamo di Garbagna»: Ivana Melloni tratterà l’argomento «Conoscere per saper vedere». Ingresso libero. Info: 3493358295.


CASASCO. Ad un anno dalla scomparsa del ricercatore Giovanni Bignami, l’Osservatorio astronomico di Casasco organizza per sabato 26 maggio, alle 18, un evento speciale, in collaborazione con Patrizia Caraveo, direttrice dell’Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica Cosmica di Milano, moglie del professore. Giovanni Bignami è diventato noto a livello internazionale nel 1972 grazie alla scoperta di Geminga, la prima stella di neutroni senza emissioni radio. Durante la sua carriera è stato direttore scientifico dell’Agenzia Spaziale Italiana dal 1997 al 2002, direttore del Centre d’Étude Spatiale des Rayonnements a Tolosa tra il 2003 e il 2006, presidente dell’Agenzia spaziale italiana dal 2007 al 2008 e presidente dell’Istituto Nazionale di Astrofisica dal 2011 al 2015. Ha scritto, inoltre, numerosi saggi e collaborato con diversi giornali, riviste e programmi TV. Alle 20,30 cena all’agriturismo «Cà dell’aglio», a Momperone.


VOLPEDO. Venerdì 25, sabato 26 e domenica 27 maggio, Festa delle Fragole a Volpedo. Un programma che spazia dalla cultura alla musica nello splendido contesto del Parco Penati Malaspina. Oltre alla fragole di Volpedo, si potranno gustare anche torte e gelato a base di fragole. Sabato mattina visita dei docenti e studenti dell’Universita di Alessandria a tutte le realtà economiche e culturali di Volpedo. Domenica mattina i Musei Pellizziani saranno aperti dalle 10 alle 12 mentre al pomeriggio dalle 16 alle 19. Tutte le manifestazioni sono ad ingresso libero.
PROGRAMMA:
venerdì 25 maggio
– alle 21, nella sala del consiglio comunale, per la rassegna «Scrittori volpedesi» Sara Ferrari presenta il libro «Poeti e poesie della Bibbia».
sabato 26 maggio
– dalle 9 alle 12,30, all’Antico Mercato, in piazza Perino, mercato biologico;
– alle 10,30, in municipio, incontro con docenti e studenti del Master in Economia, Innovazione, Comunicazione e Accoglienza per l’Impresa turistica dell’Università di Alessandria;
– dalle 16 alle 19, apertura e visite guidate dei musei del Pellizza;
– alle 21, in piazza Grande, musica e balli;
– 3ª edizione di «Viva Volpedo Viva».
domenica 27 maggio
– alle 9 apertura degli stand di vendita delle fragole di Volpedo; – mercatino nel borgo con il Consorzio Mercanti del Mare;
– 10/12 e 16/19 apertura straordinaria dei musei del Pellizza;
– dalle 15, nel giardino Malaspina Penati apertura al pèubblico del parco e musica con Angi e Giuli – premio «Torta delle fragole», gelato, torte e fragole;
– dalle 15,30, alle Mura Spagnole, spazio agli animali d’affezione e battesimo della sella con Silverado Ranch e Eccellenze Canine Volpedesi.


 

SAN SEBASTIANO CURONE. Sabato 26 maggio, alle 15, nella sala Soms, il Comune e l’associazione Artinfiera su iniziativa di alcuni cittadini di San Sebastiano Curone, organizzano l’incontro «Culturalmente: alfabero della salute, vita quotidiana e cambiamento», dedicato alla testimonianza del dottor Franco Verzella, medico ricercatore, rappresentante di «Emergenza Autismo» e al suo Progetto Alphabet. Le antiche botteghe del borgo torneranno a vivere grazie agli artigiani di Artinfiera, associazione che promuove le arti applicate e l’artigianato artistico, con espositori per le vie del centro del paese. Al termine dell’incontro, aperitivo presso la Residenza degli Artisti in piazza Statuto, offerto da Artinfiera, dove sarà allestita una mostra fotografica sulle attività svolte dall’associazione nel 2017.


CARBONARA SCRIVIA. Domenica 27 maggio, dalle 16, frittelle alla Società di mutuo soccorso con la sagra della farinata, giunta alla 29a edizione. Danze con Dario Ghelfi Group. Ingresso libero. La sagra si svolgerà anche in caso di maltempo.


SALE

Sabato 26 maggio, alle 21,15, nella chiesa dei Santi Maria e Siro, in via Roma, per il Festival Echos 2018, concerto del Duo Linda Hedlund (violino) e Claude Hauri (violoncello) che eseguiranno musiche di Ravel, Corelli, Saint Saëns, Mozart, Halvorsen, Massenet, Brahms. Ingresso libero. Dalle 20,30 visita guidata gratuita della chiesa a cura dell’associazione Amici di Santa Maria di Sale. Il concerto è realizzato in collaborazione con il III Maggio Musicale Salese.
Domenica 27 maggio, alle 21, al Teatro sociale Soms di Sale, va in scena «Storie di Sale», il paese con le persone, i luoghi e le storie, raccontato da chi lo vive tutti i giorni nell’immaginario e nel quotidiano. In una sorta di grande bar gli spettatori saranno seduti ai tavolini insieme ai protagonisti di storie, aneddoti, ricordi e punti di vista che illustreranno il paese ieri, oggi e domani. Lo spettacolo conclude il progetto «Sal in scena», ideato da Aic e Compagnia Teatrale Grani di Sale e realizzato con il sostegno di Csvaa, con la collaborazione di cooperativa «Il Gabbiano» – Residenza Brizio e scuole medie di Sale «Sineo». Il progetto ha visto impegnati gli organizzatori da settembre, insieme ai volontari dell’Aic, nella raccolta di testimonianze sulla vita del paese.

CONDIVIDI
Articolo precedenteNatale Proto, l’anteprima della mostra
Articolo successivoCastellar Guidobono, incidente mortale: la vittima è il tortonese Lorenzo D’Angelo.