Presentato dal CAI il progetto “Sentieristica Territoriale”

0
106
Ph. A. Daffunchio
Ph. A. Daffunchio

Il Cai, Club Alpino Italiano, di Tortona, sta mettendo in atto un progetto di mappatura, manutenzione e valorizzazione della sentieristica nelle valli tortonesi. Il progetto, finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Tortona, è stato ufficializzato mercoledì 29 settembre e prevede una collaborazione in rete con numerose associazioni sportive e ambientali del Tortonese.

I sentieri rappresentano uno strumento essenziale di contatto con la natura e al tempo stesso un ausilio al controllo e alla tutela dell’ambiente. Inoltre oggi, nell’ambito di una nuova promozione del turismo lento, consapevole e di prossimità, potendo disporre di una rete di oltre 300 Km di sentieri catastati ed altri 100 Km in fase di progettazione, distribuiti sulle tre valli del Tortonese tra colline ed Appennino, è di grande n ecessità poter affrontare le operazioni di manutenzione dei percorsi con il miglioramento e la revisione della segnaletica n modo uniforme, organizzato e continuativo.

Tre sono i punti principali del progetto:

  1. Allargamento ed organizzazione della base di volontari con la costituzione di un gruppo di lavoro comprendente le Associazioni territoriali attive nell’outdoor, fruitrici della sentieristica, fortemente interessate al progetto CAI, alla valorizzazione ambientale del territorio ed allo sviluppo di un nuovo Turismo locale. Per questo è nata “Insieme per il Territorio” con finalità sia operative che promozionali.
  2. Recupero del rapporto tra il mondo del volontariato ambientale, con capofila CAI, e gli Enti Pubblici con le Amministrazioni Locali. E’ in fase di verifica ed approvazione da parte di Provincia e Comuni della zona collinare e montana del Tortonese, con il Comune di Tortona quale capofila, un Protocollo d’Intesa che ufficializza il rapporto diretto tra le parti, definendo al contempo le basi per un’azione sinergica nelle operazioni di intervento manutentivo e di valorizzazione del patrimonio sentieristico.
  3. Promozione del progetto ad Enti Pubblici e Privati al fine di poter ottenere necessari ed adeguati finanziamenti atti a favorire la continuità e la qualità degli interventi nel tempo. Ciò consentirebbe all’organizzazione costituita dal CAI e “Insieme per il Territorio” di poter sostenere le spese relative soprattutto all’approvvigionamento dei materiali per la manutenzione e valorizzazione dei percorsi ed una revisione complessiva della segnaletica orizzontale e verticale, nonché per i servizi (Hardware e software) legati alla valorizzazione ed alla promozione del patrimonio sentieristico (mappe, eco-counter, portale multimediale dei sentieri, ecc.). Un importante sostegno “ufficiale” distribuito nel tempo, determinante anche nel favorire una più razionale programmazione periodica degli interventi ed una più esaustiva operatività e controllo su tutto il territorio di competenza.