Oggi e domani a Castelnuovo Scrivia le patate per aiutare la Senologia

Nasce un nuovo progetto: le stanze della Senologia. L'iniziativa è promossa dall'associazione "Franca Cassola Pasquali"

0
1307

A Castelnuovo Scrivia, sul sagrato della chiesa parrocchiale, in piazza Vittorio Emanuele, oggi dalle 16,30 alle 19, e domani dalle 8,30 alle 19, acquistando un sacchetto di patate prodotte dalla ditta Angeleri di Guazzora si potrà aiutare l’Unità di Senologia dell’ospedale di Tortona, riconosciuta proprio di recente Breast Unit provinciale e, dal Ministero della Salute, dipartimento di eccellenza nazionale per la prevenzione e diagnosi del tumore al seno.

Durante queste due giornate l’associazione “Franca Cassola Pasquali”, promotrice dell’iniziativa, presenterà il nuovo progetto “Buongiorno, eccoci! Nascono le stanze della Senologia per curarsi, guarire e tornare alla vita”.
Oltre ai progetti che si stanno portando avanti con successo da diversi anni grazie alle molteplici iniziative promosse dall’associazione castelnovese, ecco ora una nuova frontiera da esplorare. Le “stanze” sono lo spazio in cui le donne trovano vari professionisti esperti per accompagnarle nel percorso di cure e di ritorno alla loro vita.
«In questo nuovo spazio, messo a disposizione attraverso il sito dell’associazione Franca Cassola Pasquali – spiega la dottoressa Maria Grazia Pacquola, responsabile della struttura dipartimentale Senologia Asl provinciale – sono presenti psicologi, genetisti, dietologi, estetiste, cuoche, osteopati, medici senologici, infermieri, e così via.

E’ già possibile andarli a consultare, ciascuna stanza ha un nome ed un volto. Sono lì per aiutare a capire, a non avere paura, a riprendere in mano i fili della vita».
Se si ha bisogno della psicologa, ad esempio, basta cercare il contatto diretto nella stanza corrispondente: la psicologa risponderà subito o fisserà un appuntamento. Le stanze che adesso si visitano virtualmente sul sito, saranno le stesse che si troveranno nel nuovo reparto in fase di realizzazione al secondo piano dell’ospedale di Tortona.

Un motivo in più, dunque, per acquistare quest’anno un sacchetto di patate e garantire così un aiuto concreto affinché le stanze della Senologia possano essere rese efficienti ed attive offrendo un nuovo servizio di eccellenza a tutte le donne.
«Questo progetto avrà una precisa collocazione scientifica – dice Giannino Pasquali, presidente dell’associazione “Franca Cassola Pasquali” – anche perchè in Italia le strutture che potranno beneficiare di questa nuova frontiera nell’ambito della prevenzione e cura del tumore al seno saranno davvero poche e la nostra Senologia, grazie alle sue eccellenze professionali e strutturali, è ancora una volta tra i centri di riferimento su scala nazionale».