A Ovada lo spettacolo di Repetto sulle origini della Resistenza

In scena venerdì alla Loggia di San Sebastiano per raccontare chi erano e come sono nati i “ribelli”

0
216

Legambiente Ovadese Valli Orba e Stura, grazie alla collaborazione di Gianni Repetto e alla disponibilità del Comune di Ovada, mette in scena venerdì 8 novembre, alle 21, nella Loggia di San Sebastiano lo spettacolo teatrale “Siamo i ribelli. La Resistenza viene da lontano”. Si tratta dell’ultimo scritto di Gianni Repetto, da lui interpretato con l’accompagnamento musicale e canoro di Paolo Murchio, Giuseppe Repetto e Niccolò Tambussa. “L’opera – spiegano da Legambiente – è un excursus storico che parte dal primo dopoguerra e attraverso i fatti che hanno caratterizzato la vita del nostro paese negli anni ’20, ’30 e ’40 del Novecento (Biennio rosso, la dittatura fascista, la guerra d’Etiopia, la guerra civile spagnola, la II guerra mondiale) giunge al momento cruciale della Resistenza, quando molti italiani scelsero di combattere per la libertà. Proponiamo alla città di Ovada – proseguono dall’associazione – questo spettacolo teatrale in quanto riteniamo che sia un lavoro pregevole per non dimenticare ciò che è successo allora e che vorremmo non accadesse mai più. Ci auguriamo che lo spettacolo possa far riflettere il pubblico e, in particolare, le giovani generazioni, sull’excursus storico che ha portato prima all’avvento del fascismo e poi alla Resistenza e alla lotta di Liberazione e possa offrire spunti di riflessione sui nuovi ribelli… A noi legambientini il compito di parlare di resistenza e rivoluzione ambientale, anzi di rivoluzione ed evoluzione, poiché Legambiente da 40 anni lotta per realizzare l’idea di rievoluzione: fermare la crisi climatica e le ecomafie, liberare il mare dai rifiuti e diffondere stili di vita sostenibili, proteggendo il territorio e chi lo vive”. L’ingresso è libero e gratuito.