Agibilità dei nuovi edifici scolastici: Nuova Tortona interpella il Comune

0
575
Comprensivo Tortona B

Le tre nuove sedi scolastiche dove sono stati trasferiti gli alunni delle scuole di viale Kennedy hanno le certificazioni di agibilità?

Alcuni genitori preoccupati si sono rivolti a Nuova Tortona e il consigliere Fabio Morreale, dopo aver fatto richiesta di accesso agli atti senza ottenere i certificati, ha presentato un’interpellanza che sarà discussa nel prossimo Consiglio comunale, convocato per martedì 2 ottobre, alle 20,30.

Ci sono anche altri problemi: nidi di vespe, disagi relativi al traffico nelle ore di ingresso e uscita per il plesso di via Bidone e le videocamere nel sottopasso della stazione non sono ancora state installate.Fabio Morreale in Consiglio comunale
Ecco il testo dell’interpellanza:

Premesso che: con deliberazione di Giunta Comunale nr. 120 del 05.07.2018 l’Amministrazione Comunale ha dato parere favorevole:

  • all’approvazione del fascicolo tecnico progettuale relativo agli interventi di sistemazione delle tre nuove sedi che ospiteranno temporaneamente l’Istituto Comprensivo “Tortona B” e precisamente l’edificio in via Bonavoglia, l’edificio in via Bidone e l’edificio in piazzale Mossi;
  • all’aggiornamento del quadro economico del progetto denominato “messa in sicurezza e riqualificazione dell’edificio scolastico di viale F.lli Kennedy” per un importo complessivo di euro 500.000,00;

Considerato che: in data 25.07.2018 e 30.08.2018, su sollecitazione dello scrivente, sono state convocate due riunioni tra Amministrazione Comunale e genitori degli alunni interessati al trasferimento di sede, presso la sala Romita del Palazzo Comunale, per approfondire cause, chiarire dubbi e illustrare il modus operandi che l’Amministrazione intendesse intraprendere.

Visto che: con deliberazione di Giunta Comunale nr. 143 del 27.08.2018 l’Amministrazione Comunale ha espresso parere favorevole:

  • all’istituzione, per l’anno scolastico 2018/2019, di una linea atipica di trasporto locale ad uso degli studenti della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo Tortona B;
  • per stabilire la destinazione esclusiva di tale servizio e l’onere amministrativo di accesso al servizio pari ad euro 30,00.

Alla luce: dell’accesso agli atti effettuato dallo scrivente in data 14.09.2018, per richiedere copia delle certificazioni relative all’agibilità e sicurezza delle tre nuove sedi individuate dall’amministrazione comunale; nonché copia delle delibere di Giunta relative allo spostamento e copia dell’eventuale contratto con la ditta Arfea alla quale è stato affidato il servizio di trasporto.

Considerato che: in risposta alla richiesta dello scrivente al sopracitato accesso agli atti veniva risposto: “(…) precisando che gli edifici erano già utilizzati come scuole.
In particolare l’edificio di via Bonavoglia è di recente costruzione e collaudo in data 20.03.2010 (…).
L’edificio di via Bidone è stato oggetto di ristrutturazione pochi anni or sono ed il C.R.E. lavori redatto in data 04.04.2016 (…).
L’edificio di Piazzale Mossi (ex Orsi) è stato completamente ristrutturato nei primi anni 2000, attraverso due lotti funzionali, collaudati rispettivamente il 28.06.2002 (…).
I lavori di adattamento eseguiti nel recente periodo saranno collaudati nei tempi e modi di legge”.

Ritenuto che: nonostante l’immediata pronta risposta e l’impegno profuso al problema, da parte dei tecnici comunali, alcuni genitori hanno espresso – con ragione – ulteriore preoccupazione in merito alla comprovata agibilità e sicurezza dei tre edifici.

Visto che: alla luce di evidenti problematiche legate:

  • alla presenza di nidi di vespe nei giardini della scuola di via Bidone e nelle adiacenze dei lucernari della scuola di via Bonavoglia;
  • alla presenza di grossi disagi relativi al traffico nelle ore di ingresso ed uscita, coincidenti per le scuole di via Bidone ed alla Scolastico;
  • alla ancora carente videosorveglianza nel sottopasso comunale;

interpello la S.V. affinché:

  • vengano rassicurati i genitori in merito alle agibilità degli edifici in essere;
  • vengano date rassicurazioni sullo stato dei trasporti;
  • vengano predisposti degli interventi ed usate ulteriori misure preventive atte a rimuovere gli insetti presenti nei due edifici;
  • vengano razionalizzate al meglio le misure di sicurezza pubblica nelle immediate adiacenze delle scuole e vengano attuate le misure previste in materia di videosorveglianza per meglio tutelare gli allievi.”