Fa tappa all’Oratorio dell’ Annunziata il tour della Stagione sugli Organi storici

0
172

Il settimo appuntamento della quarantunesima Stagione sugli Organi storici della provincia di Alessandria è in calendario per sabato 19 settembre alle 21 nell’Oratorio dell’Annunziata di Ovada situato in Via San Paolo.

A suonare l’organo “Sersassi”, presente nell’Oratorio sarà Olivier Eisenmann accompagnato al flauto da Verena Steffen.

Il famoso duo svizzero propone un programma che comprende pagine assai interessanti dal periodo barocco fino al secolo scorso. Si potranno ascoltare le bellissime “Variazioni sulla Follia di Spagna” di Marin Marais, ricordiamo il magnifico film “Tutte le mattine del mondo”, imperniato proprio sulla figura di questo famoso compositore francese, la stranota “Serenata” di Mozart e l’impegnativa terza Sonata di Haendel in fa maggiore per flauto e basso continuo oltre a pezzi per solo organo. Ci sarà anche un omaggio a Beethoven con la Fuga in re maggiore, uno dei rari brani che il sommo musicista volle dedicare all’organo.

Come in altri concerti di questa edizione, alla musica sarà affiancato un momento di arte visiva;  prima del concerto il professor Arturo Vercellino illustrerà le opere d’arte del Maragliano custodite nell’Oratorio dell’Annunziata.

Verena Steffen ha iniziato gli studi musicali al Conservatorio di Lucerna conseguendo il diploma di flauto nella classe di Jean Soldan. Ha tenuto concerti nelle principali città svizzere, in Europa, negli U.S.A, in Messico, a Singapore, in Nuova Zelanda e in Australia. Ha al suo attivo registrazioni radiofoniche ed ha inciso LP e CD.

Nato a Zurigo, Olivier Eisenmann ha iniziato lo studio del pianoforte con il padre, il compositore Will Eisenmann, e in seguito al Conservatorio di Lucerna con Sava Savoff. Ha svolto attività concertistica come pianista e poi come organista nelle più importanti città del mondo. Inoltre ha svolto attività solistica in qualità di organista in concerti sinfonici con le maggiori Orchestre  internazionali. Per tanti anni Olivier Eisenmann è stato membro direttore dell`Associazione della Musica Contemporanea (Sezione Svizzera Centrale) e professore al Liceo di Zug. Nel 2014 fu distinto dalla sua residenza comunale con la “Weggiser Rose“ per la sua attività mondiale come concertista e “ambasciatore musicale“.